Covid: sit-in lavoratori spettacolo, subito un tavolo

Per discutere la legge di riforma del settore

(ANSA) - TORINO, 22 APR - Sit-in anche a Torino, come in altre città italiane, dei lavoratori dello spettacolo appartenenti alle reti nazionali 'Professionisti Spettacolo e Cultura-Emergenza Continua' e 'Rete Intersindacale Risp'. La manifestazione "in appoggio" alla delegazione che oggi pomeriggio viene ricevuta dai ministri della Cultura e del Lavoro, Dario Franceschini e Andrea Orlando, per chiedere loro l'apertura immediata di un tavolo permanente. Una delegazione dei manifestanti, riuniti in piazza Castello, è stata ricevuta in prefettura. "Dopo l'ultima grande manifestazione nazionale del 27 marzo, che si è tenuta in una ventina di città, abbiamo ottenuto l'incontro di oggi a Roma - spiega Elio Balbo, portavoce del presidio di Torino - adesso l'importate è non mollare per ottenere quello che chiediamo da un anno e che oggi viene ribadito ai ministri, e a molti prefetti, l'istituzione immediata di un tavolo interministeriale per discutere e costruire la legge di riforma del settore, e l'accreditamento dell'intera contribuzione figurativa per gli anni 2020 e 2021 per tutte le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo. Essere qui oggi in prefettura è un modo per fare arrivare a Roma un ulteriore pressing in appoggio al lavoro della delegazione.
    Vogliamo essere ottimisti, stavolta ci ascolteranno". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie