Tenda bis, il processo si sdoppia tra Torino e Cuneo

Accolte istanze difesa.Tribunale capoluogo decide su 10 imputati

(ANSA) - CUNEO, 22 APR - Si divide in due tronconi il processo per il cantiere del Tenda bis tra Italia e Francia: per le accuse più gravi, ma a rischio prescrizione, procederanno i tribunali di Torino e quello di Cuneo. Questa mattina il giudice ha accolto le istanze delle difese sull'incompetenza territoriale di Cuneo sui reati contestati principalmente alla Fincosit, l'azienda che gestiva il cantiere sequestrato a maggio 2017 dalla guardia di finanza.
    Il tribunale di Cuneo procederà per le accuse a cinque imputati per furto di materiali di cantiere, che secondo l'accusa veniva rivenduto in nero per un guadagno di 100 mila euro, e violazione delle norme ambientali e sugli esplosivi.
    Altri 10 imputati saranno giudicati dal tribunale di Torino per le accuse di truffa aggravata, frode in pubbliche forniture, falso ideologico. I difensori avevano chiesto il trasferimento a Torino perché gli stati avanzamento lavori del cantiere a Limone sarebbero stati firmati nel capoluogo piemontese e consegnati negli uffici Anas di Torino.
    Gli imputati sono quasi tutti dipendenti Fincosit, insieme agli incaricati Anas e ai professionisti responsabili di supervisioni e consulenze. Parti civili nel processo sono il Comune di Limone, Anas, Provincia di Cuneo e Stato francese (il cantiere del Tenda bis è pagato al 42% dalla Francia). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie