Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

ERASMUS+ 2022 – CENTRI DI ECCELLENZA PROFESSIONALE (Azione Chiave 2 - Partenariati per l’eccellenza)

Ente promotore: Erasmus+ 2021-2027 - CENTRI DI ECCELLENZA PROFESSIONALE (Azione chiave 2) | Scadenza: 7 settembre 2022

INTRODUZIONE AL PROGRAMMA ERASMUS+

Erasmus+ è il programma dell'Unione europea nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport. Mira allo sviluppo formativo, professionale e personale degli individui in questi campi per contribuire alla crescita sostenibile, a posti di lavoro di qualità, alla coesione sociale, alla promozione dell'innovazione e al rafforzamento dell'identità europea e della cittadinanza attiva.

Le priorità trasversali del programma sono:

  • Inclusione e diversità
  • Trasformazione digitale
  • Ambiente e lotta ai cambiamenti climatici
  • Partecipazione alla vita democratica, valori comuni e impegno civico

 

Struttura

Erasmus+ si divide in 4 Azioni:

  • Azione Chiave 1MOBILITA’ individuale ai fini dell’apprendimento
  • Azione Chiave 2COOPERAZIONE tra organizzazioni e istituzioni
  • Azione Chiave 3 – sostegno alla definizione delle POLITICHE e alla cooperazione
  • Azione Jean Monnet

 

Le Azioni possono coinvolgere diversi livelli del settore istruzione e formazione, oltre che il settore gioventù e sport:

  • ISTRUZIONE SUPERIORE = istruzione universitaria
  • SCUOLA = scuola primaria e secondaria, di primo e secondo grado
  • IFP = Istruzione e Formazione Professionale, iniziale e continua
  • Istruzione degli adulti
  • Gioventù
  • Sport

 

Ogni Azione si divide in "sotto-azioni", le quali, tendenzialmente si focalizzano su uno tra i livelli/settori sopra menzionati, o sulla collaborazione tra gli stessi.

Occorre scegliere il bando Erasmus+ adatto a noi sulla base di almeno due criteri:

  1. Il tipo di attività che vogliamo svolgere nel nostro progetto:
    • attività di mobilità delle persone verso altri Paesi UE nel settore istruzione e formazione o gioventù? (Azione Chiave 1)
    • attività di cooperazione con altre organizzazioni europee del settore istruzione e formazione, gioventù o sport? (Azione Chiave 2)
    • attività di definizione delle politiche UE nel settore istruzione e formazione, gioventù e sport in cooperazione con altri Paesi UE? (Azione Chiave 3)
    • diffusione della conoscenza relativa agli obiettivi e al funzionamento dell'Unione europea a livello di istruzione superiore e in altri ambiti dell'istruzione e della formazione? (Jean Monnet)
  2. Il campo/settore su cui il nostro progetto si concentra: università, scuola, istruzione e formazione professionale, istruzione degli adulti, gioventù o sport

Su Obiettivo Europa troverai le schede bando Erasmus+ organizzate in base ad Azioni e "sotto-azioni".

 

In questa scheda bando parliamo di AZIONE CHIAVE 2 - CENTRI DI ECCELLENZA PROFESSIONALE (CoVE)

L'iniziativa consente agli istituti di IFP di adattare rapidamente l'offerta di competenze all'evoluzione delle esigenze economiche e sociali, incluse le transizioni digitale e verde. I CoVE forniscono opportunità di formazione iniziale dei giovani oltre che di miglioramento continuo delle competenze e di riqualificazione professionale degli adulti, attraverso un'offerta flessibile e tempestiva di formazione coerente con le esigenze di un mercato del lavoro dinamico, nel contesto delle transizioni verde e digitale. Fungono da catalizzatori per l'innovazione imprenditoriale a livello locale, collaborando a stretto contatto con le imprese e in particolare con le PMI. L'eccellenza professionale garantisce abilità e competenze di alta qualità che portano a opportunità di occupazione e di carriera qualitativamente elevate che soddisfano le esigenze di un'economia innovativa, inclusiva e sostenibile.

Cosa si intende per “eccellenza professionale”? Si tratta di un metodo olistico incentrato sul discente, in cui l'IFP:

  • è parte integrante degli ecosistemi delle competenze e contribuisce alle strategie relative allo sviluppo regionale, all'innovazione, alla specializzazione intelligente e ai cluster così come a catene del valore ed ecosistemi industriali specifici
  • è parte del triangolo della conoscenza, poiché interagisce strettamente con altri settori dell'istruzione e della formazione, con la comunità scientifica, il settore creativo e con le imprese
  • consente ai discenti di acquisire sia competenze professionali (specifiche di determinate professioni) sia competenze chiave attraverso un'offerta qualitativamente elevata basata sulla garanzia della qualità
  • costruisce forme innovative di partnership con il mondo del lavoro ed è sostenuta dallo sviluppo professionale continuo dei docenti e dei formatori, da pedagogie innovative, dalla mobilità dei discenti e del personale, e da strategie di internazionalizzazione dell'IFP

 

OBIETTIVI CENTRI DI ECCELLENZA PROFESSIONALE

Questa azione sostiene la creazione e lo sviluppo graduali di reti collaborative internazionali di centri di eccellenza professionale che contribuiscono alla creazione di ecosistemi delle competenze per l'innovazione, allo sviluppo regionale e all'inclusione sociale.

I centri di eccellenza professionale opereranno a 2 livelli:

1. a livello nazionale coinvolgendo un'ampia gamma di portatori di interessi sul territorio che creano ecosistemi delle competenze per l'innovazione locale, lo sviluppo regionale e l'inclusione sociale e collaborando nel contempo con i CoVE di altri paesi attraverso reti di collaborazione internazionali

2. a livello internazionale riunendo i CoVE che condividono un interesse comune:

  • in settori o ecosistemi industriali specifici
  • in approcci innovativi per affrontare le sfide della società
  • in approcci innovativi per aumentare la dimensione, la qualità e l'efficacia dei CoVE esistenti

Le reti riuniranno i CoVE esistenti in diversi paesi o svilupperanno il modello di eccellenza professionale collegando tra loro partner di vari paesi che intendono sviluppare l'eccellenza professionale nel proprio territorio mediante la cooperazione internazionale.

Consulta la scheda completa del bando su Obiettivo Europa

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.