Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Approvata Mozione n. 58, primo firmatario Bigon (Pd)

impegna la Giunta regionale a verificare con la massima urgenza il tasso di vaccinazione del personale sanitario

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 21 lug. 2021 -    Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato la Mozione n. 58, presentata dal primo firmatario, la consigliera Anna Maria Bigon (Pd), “Chiunque opera in contesti sanitari e socio sanitari pubblici e privati deve essere vaccinato contro il SARS-CoV-2”.

La Mozione impegna la Giunta regionale a verificare con la massima urgenza il tasso di vaccinazione del personale che opera in tutte le strutture sanitarie e socio sanitarie, pubbliche e private della nostra Regione, ivi compresi gli addetti alle pulizie e tutti coloro che possono venire in contatto con i pazienti. Impegna altresì la Giunta ad agire in modo che, nei contesti sanitari e socio sanitari della nostra regione, soggetti non vaccinati contro il Covid-19 non entrino in contatto con i pazienti, direttamente o indirettamente.

Il provvedimento è stato votato dopo le modifiche concordate con il Capogruppo di Zaia Presidente, Alberto Villanova.

Villanova aveva giudicato la Mozione, nel testo originariamente presentato, “ormai superata e quindi non da votare”. Giacomo Possamai, Vanessa Camani, Anna Maria Bigon e Jonatan Montanariello (Pd) avevano poi chiesto di “stralciare gli aspetti del provvedimento ormai superati dal decreto governativo in materia di obbligatorietà della vaccinazione”, ma di “riaffermare l’importanza della vaccinazione obbligatoria per il personale sanitario e per quanti lavorano a contatto con il pubblico”.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie