Professioni

Giustizia: consulenti vedono Cartabia, snellire contenzioso

Colloquio tra ministro e Calderone anche sul processo civile

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 SET - Il disegno di legge delega di riforma del processo civile e, in particolare, la negoziazione assistita estesa anche alle controversie in materia di lavoro sono stati, ieri, al centro del confronto fra una delegazione del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro guidata dalla presidente Marina Calderone e il ministro della Giustizia Marta Cartabia.
    Grande attenzione, recita una nota dell'Ordine dei professionisti, è stata riservata allo snellimento del contenzioso del lavoro e alla garanzia della celerità della risoluzione delle controversie, considerato il risparmio di risorse altrimenti sottratte ad una efficiente organizzazione dell'impresa e le ricadute favorevoli per la tempestività della tutela dei diritti dei lavoratori che ne consegue. I consulenti del lavoro, si legge, hanno messo a disposizione la propria competenza nell'assistenza alle parti nei procedimenti deflattivi del contenzioso in materia di lavoro. La professione già, e da tempo, infatti, svolge tale compito con funzioni di garanzia e ruolo di riconosciuta terzietà nell'ambito dei diversi istituti di risoluzione alternativa delle controversie di cui all'art. 409 del codice di procedura penale.
    nell'interesse di entrambe le parti del rapporto di lavoro.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie