Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Carloforte raggiunge il quorum, Rombi è il nuovo sindaco

Carloforte raggiunge il quorum, Rombi è il nuovo sindaco

E' un ricercatore di 36 anni, sua l'unica lista in corsa

Stefano Rombi, 36enne ricercatore universitario, ha vinto la sua sfida con l'affluenza. E, senza attendere la chiusura dei seggi, è già sindaco di Carloforte, centro turistico sulla costa sud occidentale della Sardegna, noto per essere una enclave genovese.

"Sono molto soddisfatto che le persone siano andate a votare e che il quorum sia stato raggiunto molto prima della chiusura dei seggi. È un segnale di partecipazione - commenta a caldo con l'ANSA il neo primo cittadino - festeggiamo questo risultato anche se occorre aspettare domani il conteggio ufficiale dei voti validi. Attendo serenamente, sicuro che tutto andrà come deve andare". Il suo mandato sarà in continuità con quello del sindaco uscente, Salvatore Puggioni, candidato consigliere nella stessa lista. Rombi ha lavorato in questi anni a stretto contatto con Puggioni: è stato infatti assessore ai Lavori pubblici, Urbanistica e Bilancio.

Un'isola nell'isola quella di San Pietro. E Carloforte, la sua "capitale", è insieme un pezzo di Sardegna, di nord Africa e di Genova. Gli antenati degli attuali residenti sono arrivati nel sud della Sardegna dall'isola di Tabarka, popolata da commercianti liguri che nel 1738 chiesero ospitalità al Regno di Sardegna. Ancora oggi nell'isola si parla il tabarchino, una variante del ligure e si mantengono abitudini, anche gastronomiche, legate al passato afro-genovese. Terra di pescatori di tonno, Carloforte celebra ogni anno la sua tradizione con la manifestazione Girotonno che richiama ogni anno migliaia di persone. D'estate fa il pieno di turisti grazie alle sue particolarità e alle sue bellezze naturali, spiagge in primis.

Ora tocca a Rombi amministrare la cittadina di circa seimila abitanti collegata alla grande isola soltanto dai traghetti. Si è presentato alla guida di una civica chiamata Carloforte cresce. Ma a contrastarlo non si è presentato nessuno. Unica avversaria l'affluenza: necessario il 40 per cento dei votanti. Risultato raggiunto con il trascorrere delle ore: quasi il 31 per cento alle 16. Poi la liberazione dopo le 19 con il superamento del 40 per cento. E a quel punto brindisi e abbracci.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie