Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Arrivano le vacanze "Digital detox" contro l'iperconnessione

Arrivano le vacanze "Digital detox" contro l'iperconnessione

Ogliastra, tour operator propone esperienza senza cellulari

di Maria Giovanna FossatI

Non è la solita vacanza nella quale rimanere sempre connessi a guardare la posta o gli ultimi messaggi, immortalare paesaggi da sogno e poi postarli sui social. A Osini, nell'altipiano dei Tacchi in Ogliastra, si sta immersi nel verde senza cellulari e la connessione la si cerca con la natura e le persone. L'idea è del primo tour operator in Europa di "Digital Detox "(disintossicazione dal digitale) che offre un'esperienza fuori dal tempo e dà la possibilità a singoli, gruppi, aziende o scolaresche che si vogliano liberare dalla schiavitù dell'iperconnessione, di imparare a usare più consapevolmente smartphone e social. All'inizio del percorso, che dura alcuni giorni, si deposita il proprio cellulare nella cassaforte della struttura scelta come punto d'appoggio: dello smartphone ci si potrà riappropriare solo alla fine dell'esperienza.
    L'azienda che si cimenta nel Digital Detox si chiama Logout Livenow, ed è attiva in Sardegna dal 2019. Il titolare è Gavino Puggioni 29enne di Ploaghe laureato in Economia del Turismo all'Università Bicocca di Milano e con un master conseguito a Londra che lo ha fatto diventare coach di benessere digitale.
    Con lui due soci: il fratello Giuliano di 31 anni, che cura la parte commerciale dell'attività, e Davide Dal Maso 27enne di Vicenza, docente e coach di social media marketing, componente del tavolo di lavoro del Miur e della Commissione Europea sui temi del digitale. "Ogni italiano passa al giorno sui social due ore, sblocca lo smartphone 80 volte e lo usa per 7 ore - spiega il coach Gavino Puggioni - Noi insegniamo a disconnettersi da internet e dalla frenesia della vita quotidiana a persone che fanno un uso enorme di dispositivi digitali. Questi strumenti hanno tanti pregi ma sottraggono il tempo e l'attenzione senza i quali non è possibile realizzare i propri obiettivi".
    Per questi motivi sempre più aziende scelgono per i loro dipendenti, i corsi-vacanza digital detox con il coach di benessere digitale, ma sono tanti anche i genitori che si sottopongono all'esperienza: "Per le aziende è importante motivare i lavoratori a superare le sfide, rafforzare i legami, iniziarli a un utilizzo più consapevole del digitale per il loro benessere e per essere più produttivi, allo stesso modo molti genitori vogliono imparare per insegnare ai figli" aggiunge il coach.
    Diverse le attività: dall'escursione in ebike, alla camminata nei boschi, all'osservazione delle stelle in notturna, al laboratorio di culurgionis ( i tipici ravioli di patate chiusi a mano a formare una spiga). Tra le proposte il trekking, lo yoga e anche il kayak e le escursioni in barca, ma non manca mai il seminario di benessere digitale. "Sono momenti di confronto tra gli ospiti e il coach in cui si analizzare i comportamenti sbagliati, acquisire una nuova consapevolezza sull'uso dei digitale e dare consigli per cambiare abitudini - spiega ancora Gavino Puggioni - Offriamo questa esperienza tutto l'anno in giro per la Sardegna, ma il nostro sogno è esportare il brand anche fuori dall'isola".
    "Il fattore consapevolezza sui limiti e usi del digitale è fondamentale - sottolinea Davide Dal Maso - Queste esperienze aiutano le persone che si accorgono di fare un uso un po' esagerato del digitale e riguardano sia i nativi digitali che gli adulti. Per quanto mi riguarda continuerò a studiare insieme ad altri esperti sull'educazione al digitale sia in Commissione Europea che al Miur per poter fare a mia volta educazione e sensibilizzazione su questi temi".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie