Geely quota in borsa Lotus tramite un accordo con LVMH

Fusione da 5,4 miliardi con società acquisizione scopi speciali

Motori Industria
Chiudi Geely quota in borsa Lotus tramite un accordo con LVMH (ANSA) Geely quota in borsa Lotus tramite un accordo con LVMH

La cinese Geely ha avviato il processo di quotazione al Nasdaq negli Stati Uniti del suo marchio di auto sportive Lotus attraverso una fusione con la società per scopi speciali Catterton Asia Acquisition fondata da un Gruppo di investimento sostenuto da LVMH.
    In questo accordo - che prevede l'ingresso in Borsa entro la fine del 2023 - la Casa automobilistica è stata valutata 5,4 miliardi di dollari.
    La fusione riguarderà Lotus Technology, che ha uno stabilimento in Cina dove è prevista la fabbricazione di suv elettrici, e L.Catterton Asia Acquisition (Lcaa) società di acquisizione per scopi speciali fondata da L. Catterton - molto vicina al colosso del lusso LVMH di Bernard Arnault - e che in Italia ha investito nei brand Etro e Pinarello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Sonno, meno del 5% degli italiani dorme 8 ore

Scarsa qualità del dormire, stress al primo posto

Lifestyle Tempo Libero
Chiudi  (ANSA)

Una recente ricerca condotta dal brand Emma - The Sleep Company, ha rivelato come meno del 5% degli italiani riesca a dormire più di 8 ore a notte, e meno della metà (45%) dorma sereno non oltre le 5/6 ore. Tra le cause della scarsa qualità del sonno non sorprende lo stress, al primo posto per il 56,8% seguito a ruota dalla stanchezza mentale o fisica (41%), rumori e distrazioni esterne (26%) e infine per il 20% pensieri e preoccupazioni legate al lavoro.
Quasi l'unanimità degli intervistati ha evidenziato come tra i fattori più importanti per un riposo ottimale ci sia la qualità del proprio cuscino e materasso, fondamentali per quasi il 90%.
L’azienda ha lanciato l’appello per la ricerca di un Ambassador, che sia disposto a mettersi in gioco e trovare la formula perfetta per aiutare gli italiani a dormire meglio. Il candidato dei sogni proverà una selezione di prodotti best seller del brand per 100 notti, mettendo alla prova il proprio sonno con situazioni sia "estreme" (come intense maratone notturne di serie tv), che più rilassati praticando esercizi e yoga pre-pisolino. Il compito sarà di raccontare in modo “scientifico” ma anche ironico l’esperienza, e creare contenuti sui propri canali social. Il prescelto firmerà un contratto della durata di tre mesi, a partire dal 15 marzo 2023, con uno stipendio pari a 1.300 euro al mese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Italia vince il forum sulla Big Science, volano dell'innovazione

Appuntamento a Trieste nel 2024

Scienza & Tecnica Ricerca & Istituzioni
Chiudi Il logo del Big Science Business Forum (ANSA) Il logo del Big Science Business Forum

Innovazione, competitivita' e un dialogo fra ricerca, industria e universita' che dia all'Italia e all'Europa un ruolo scientifico e tecnologico di primo piano: e' tutto questo l'appuntamento del 2004 a Trieste con Big Science Business Forum (Bsbf).

"La candidatura di Trieste e' diventata realta' ", grazie a "un lavoro in cui l'alleanza fra le istituzioni e' riuscita a portare a casa risultati importanti per il sistema Paese", ha detto il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, nell'evento che a Roma ha riunito i ministri dell'Universita' e ricerca Anna Maria Bernini, dell'Ambiente e della sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin, delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso e il sottosegretario agli Esteri Maria Tripodi. Accanto a loro, i presidenti degli enti pubblici di ricerca protagonisti di imprese scientifiche internazionali, come il Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr), Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e Area Science Park. Portare a Trieste il forum della Big Science e' stata una grande vittoria sulle candidature della Svizzera, con Ginevra, e dei Paesi Bassi, con Maastricht.

"Grande soddisfazione" del ministro Bernini per la sede italiana del forum, accanto all' "idea di creare un nuovo mercato, non solo sull'Italia, ma a livello internazionale". Per questo, ha aggiunto, il forum e' da considerare come una sorta di "viatico per inizative future che garantiscano un collegamento fra soggetti che non possono non interagire". Lo scopo della Big Science, ha detto ancora Bernini, e' infatti "lasciare il segno per nuove iniziative".

Anche per il ministro Urso "bisogna investire in ricerca, scienza e innovazione per essere un Paese competitivo". Vinta questa sfida importante, ha aggiunto, si deve pensare alle prossime, come la candidatura di Milano a ospitare il Tribunale unico dei Brevetti e l'Expo 2030 a Roma. C'e' poi la grande sfida dell'energia e dell'ambiente, ha detto Pichetto Fratin, con il progressivo addio a carbone, petrolio e gas e il parallelo sviluppo delle energie rinnovabili. Una sfida, ha aggiunto, che "credo possiamo vincere a livello mondiale e a livello europeo".

Il forum della Big Science e' "una grande opportunita' " anche per la presidente del Cnr, Maria Chiara Carrozza: arriva, ha detto, dopo che "negli anni abbiamo investito tanto, con iniziative imprenditoriali, diplomazia scientifica ed eccellenze". Per il presidente dell'Inaf, Marco Tavani, il forum e' "un'occasione molto bella, che rafforza il legame fra ricerca, industria e universita' ", gia' acceso grazie al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). Quello che conta e' che la ricerca italiana continui a fare sistema, ha rilevato il presidente dell'Infn, Antonio Zoccoli: "favorire le relazioni virtuose tra ricerca e industria rafforza la leadership di un Paese in specifici settori scientifici e produttivi". In termini economici, "per ogni euro investito in appalti e gare per acquisto di servizi e tecnologie avanzate. ne rientrano tre", ha detto la presidente di Area Science Park, Caterina Petrillo. "Questo dimostra - ha aggiunto - che c'e' un impatto economico tangibile sui territori che ospitano infrastrutture di ricerca".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Borgonzoni, raccontare di più le donne leader è già rivoluzione

Successo per la due giorni laboratorio, bis a febbraio 2024

Lifestyle Società & Diritti
Chiudi  (ANSA)

Una due giorni di laboratorio sulla leadership femminile ideata e organizzata da Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà in collaborazione con il ministero della Cultura, accolta con grande entusiasmo all'Acquario Romano, il 2 e il 3 febbraio, in entrambe le date gremito di molte donne provenienti dai più diversi ambiti della cultura e dell'arte e delle scienze. L'evento, dato il successo, sarà il primo di una serie. L'appuntamento per il prossimo anno è già fissato: 1 e 2 febbraio 2024. Chiara Sbarigia afferma: "Questa idea è nata perché c'era, e c'è ancora, bisogno di una narrazione al femminile di esempi positivi, di donne che sono arrivate ad un certo punto della loro vita in una posizione apicale". Tra gli ospiti anche Cristiana Capotondi, protagonista di un podcast dal significativo titolo "Un Viaggio Dispari" prodotto da Archivio Luce in collaborazione con Chora Media proprio sulla lunga strada delle donne italiane verso la parità di genere, che ha così commentato l'iniziativa: "Sono molto felice di questo incontro con la leadership femminile perché ritengo che oggi raccontare in che direzione può andare la leadership siamo molto importante anche per il mondo maschile, sarebbe importante pensare ad un futuro di leadership che non abbia necessariamente una connotazione di genere".
    Felice dell'esito dell'evento anche la sottosegretario Lucia Borgonzoni, intervenuta al convegno: "La giornata di oggi è la dimostrazione che ci sono donne alla guida di università ed aziende e dovremmo raccontarle di più. Credo che un evento come questo sia importante far vedere che ci sono tante donne che guidano il nostro paese e disegnano il nostro futuro e quello dei nostri figli, questa è la vera rivoluzione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Enel X Way e E-Gap portano la ricarica per e-car in montagna

A Canazei e Madonna di Campiglio

Motori Eco Mobilità
Chiudi Enel X Way e E-Gap portano la ricarica per e-car in montagna (ANSA) Enel X Way e E-Gap portano la ricarica per e-car in montagna

(ANSA) - ROMA, 03 FEB - Enel X Way porta la ricarica per veicoli elettrici nelle località sciistiche, in collaborazione con E-gap, il primo servizio di ricarica rapida urbana, mobile e on-demand in Europa. A Canazei fino al 7 febbraio e a Madonna di Campiglio dall'8 al 28 febbraio, la società di Enel dedicata alla mobilità elettrica, offrirà la ricarica mobile on demand grazie al servizio fornito dai van di E-Gap, elettrici e dotati di un sistema per la ricarica fast, prenotabili attraverso l'app Enel X Way.
    Lo rende noto un comunicato congiunto spiegando che "l'iniziativa si inserisce all'interno di una partnership più ampia che prevede anche la possibilità per i clienti di Enel X Way di ricevere un voucher del valore di 30 euro che darà diritto alla ricarica mobile delle proprie auto elettriche nelle cinque città italiane (Milano, Roma, Bologna, Torino, Brescia) dove è presente il servizio E-Gap.
    Nelle due località sciistiche chi guida un veicolo electric, oltre alla rete di infrastrutture di ricarica di Enel X Way, potrà prenotare la ricarica fast on demand attraverso l'app Enel X Way e un van di E-Gap raggiungerà il veicolo, anche in assenza del proprietario, spiega la nota.
    Sono oltre 18mila i punti di ricarica che Enel X Way ha realizzato in Italia.
    La potenza di ricarica del van E-Gap è pari ad una colonnina di tipo fast, fino a 80kW e presto arriverà a 100kW. Nell'ultimo anno E-Gap ha sviluppato la sua presenza anche in Europa: Francia, Spagna e Germania nelle principali città, con un ampliamento della propria flotta dei mezzi adibiti al servizio di ricarica elettrica on-demand che ha raggiunto i 100 nuovi e-van negli scorsi mesi, con l'obiettivo di arrivare a 500 van entro il prossimo anno. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Dagli scoiattoli i segreti dell'ibernazione per i futuri viaggi spaziali

Nonostante 9 mesi di letargo, muscoli e ossa restano inalterati

Scienza & Tecnica News Ragazzi
Chiudi Gli scoiattoli di terra artici vanno in letargo per otto-nove mesi l’anno senza mangiare, entrando in un vero e proprio stato di ibernazione (fonte: Todd Paris, University of Alaska) (ANSA) Gli scoiattoli di terra artici vanno in letargo per otto-nove mesi l’anno senza mangiare, entrando in un vero e proprio stato di ibernazione (fonte: Todd Paris, University of Alaska)

Il collegamento può sembrare incredibile, ma la spinta alle esplorazioni spaziali del futuro arriva proprio dagli scoiattoli, in particolare da quelli che vanno in letargo: sono loro, infatti, che stanno svelando i segreti dell'ibernazione, che potrebbe aiutare gli astronauti nelle missioni di lunga durata, ma che apre la strada anche a terapie mediche molto innovative, ad esempio per pazienti che hanno subito un infarto o un ictus. I passi avanti in questo campo arrivano dal programma Alaska Space Grant Consortium, finanziato dalla Nasa e condotto in Alaska, dove i ricercatori guidati da Kelly Drew stanno studiando gli scoiattoli di terra artici, tra gli animali più incredibili quando si parla di ibernazione.

Gli scoiattoli di terra artici (Urocitellus parryii) vanno in letargo per otto-nove mesi l'anno senza mangiare, entrando in un vero e proprio stato di ibernazione che fa scendere la temperatura corporea addirittura fino a circa -3 gradi. Nonostante ciò, questi animali riescono ad evitare gli effetti collaterali solitamente associati ad un rallentamento così estremo del metabolismo, come congelamento, perdita muscolare e riduzione della densità ossea: proprio ciò che devono affrontare gli astronauti quando si trovano per tempi prolungati in assenza di gravità.

I ricercatori stanno ora cercando di capire i meccanismi alla base di questa straordinaria capacità, che sembra comprendere il riciclo di nutrienti all'interno del corpo, per poterli applicare anche in altri ambiti. Dalle esplorazioni spaziali, aiutando ad affrontare anche la cosiddetta 'febbre da astronauta' (che fa salire di un grado la temperatura corporea di chi si trova nello spazio), fino alle applicazioni in ambito medico: ad esempio, i pazienti colpiti da ictus o infarto potrebbero essere messi in uno stato di ibernazione in attesa di essere portati in ospedale, un procedimento che potrebbe migliorare notevolmente i risultati delle cure.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Renault Mégane E-Tech Electric è anche assistente personale

Numerosi e perfezionati Adas riducono stress ed eliminano rischi

Motori Sicurezza
Chiudi Renault Mégane E-Tech Electric è anche assistente personale (ANSA) Renault Mégane E-Tech Electric è anche assistente personale

 Renault Mégane E-Tech Electric non è soltanto un perfezionato strumento di mobilità a zero emissioni, ma è anche una attenta e premurosa 'amica' tecnologica che affianca il guidatore dal momento dell'avvio dell'auto fino al termine del viaggio.
    Una vera assistente che, mettendo in campo tutta la sua sensibilità e la sua intelligenza - cioè i sensori e i tanti computer di bordo - fa in modo che gli Adas, i dispositivi elettronici di sicurezza - siano pronti in una frazione di secondo ad anticipare le situazioni di rischio o semplicemente quelle che creano stress nel guidatore.
    Prendiamo ad esempio il rear cross traffic alert (avviso ostacolo in retromarcia) di cui è dotata in base alla versione Mégane E-Tech Electric. Questo sistema avanzato di aiuto alla guida invia un'apposita segnalazione durante una manovra di uscita da uno spazio di parcheggio, in caso di avvicinamento di un ostacolo sul retro, evitando uno degli incidenti più frequenti.
    Gli occhi virtuali di Mégane E-Tech Electric guardano per noi con il sistema blind spot warning & intervention (sensore angolo morto con sistema di controllo attivo) monitorando la zona che resta nascosta e arrivando a corregge automaticamente la traiettoria se viene valutato il rischio di una collisione uscendo dalla corsia. Con il rear Automatic emergency breaking (sistema di frenata di emergenza attiva posteriore) che è disponibile in base alla versione l'auto frena automaticamente in presenza di un ostacolo dietro la vettura (tipico il caso di un paletto o di un panettone in cemento) durante la retromarcia.
    Mégane E-Tech Electric propone anche il distance warning (avviso distanza di sicurezza) che sfrutta un sensore situato sulla parte anteriore della vettura. Il sistema calcola la distanza di sicurezza rispetto al veicolo che precede e in caso di rischio di collisione, attiva una segnalazione acustica e visiva.
    Questo utilissimo Adas fa il paio con l'automatic emergency braking system (sistema di frenata di emergenza attiva) che rileva vetture e altri mezzi provenienti dal davanti o dai lati e arresta la Mégane in caso di pericolo. Circolare in città non è mai stato così sicuro, sia di giorno che di notte.
    Quasi uno chauffeur il lane keep assist (assistenza al mantenimento della corsia) che tra i 70 e i 160 km/h applica una correzione al volante per riportare il veicolo in corsia non appena il guidatore dovesse superare per disattenzione la linea continua o discontinua senza avere azionato l'indicatore di direzione. Utilissimo anche il lane departure warning (allerta superamento della linea di corsia) che avverte il conducente in caso di superamento involontario della linea continua o discontinua grazie a una telecamera fissata sul parabrezza, dietro al retrovisore. Altro Adas attivo - che agisce cioè sul volante della Mégane - l'emergency lane keep assist (assistenza d'emergenza al mantenimento della corsia) è attivo tra i 70 e i 160 km/h, e applica una correzione della traiettoria per riportare il veicolo in corsia in caso di rischio di collisione con un mezzo in arrivo quando il conducente inizia un sorpasso. Funziona anche per evitare di uscire di strada, anche in assenza di segnaletica orizzontale sul margine della corsia.
    Infine, due funzioni che permettono di guidare senza stress: sono il traffic sign recognition (riconoscimento della segnaletica stradale) che utilizza un'apposita telecamera per trasmette al driver display le icone con i limiti di velocità lungo l'intero percorso. E il suo perfezionamento traffic sign recognition con overspeed prevention (riconoscimento della segnaletica stradale e prevenzione del superamento dei limiti) che segnala la velocità massima a cui si può procedere e avvisa in caso di valore oltre il limite.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Carlo III, il cuore e il dovere del re

Enrica Roddolo scrive biografia per incoronazione a maggio

Lifestyle People
Chiudi Britain's King Charles and Queen Consort visit Bolton (ANSA) Britain's King Charles and Queen Consort visit Bolton

Re Carlo III, un sovrano partito in salita e non solo per le bordate del figlio cadetto. Un'infanzia solitaria, un'educazione spartana a Gordonstoun, il rapporto complesso con papà Filippo che diceva "lui è un romantico", quasi a marcare la distanza. Poi il matrimonio con Diana, e la tragedia dell'incidente costato la vita alla "principessa dei cuori", madre di William e Harry, ai quali Carlo ha fatto da padre e madre dietro le quinte, ma sempre presente. Racconta il sovrano privato e il monarca pubblico, con testimonianze di prima mano e molte interviste esclusive, la biografia pubblicata da Cairo, 'Carlo III. Il cuore e il dovere del re" di Enrica Roddolo, firma del Corriere della Sera e storica dei Windsor, autrice della prima biografia italiana del principe Filippo e anche di una biografia di grande successo della regina Elisabetta.
    Nel 2018 l'attuale sovrano britannico, che sarà incoronato il 6 maggio all'abbazia di Westminster a Londra, ha accompagnato all'altare Meghan. Due anni dopo i duchi si Sussex sono usciti dalla Firm dei Windsor, è stato rimesso tutto in discussione, con il j'accuse di Harry e Meghan nella serie Netflix e le interviste televisive del principe a gennaio 2023 che hanno raccontato al mondo debolezze umane e antipatie, rotture e feroci litigi reali dentro le dorate mura di Buckingham Palace.
    Ma re Carlo, racconta la biografia, è deciso a ricucire il rapporto con Harry per esaudire l'ultimo desiderio di Her Majesty: riunire la famiglia, nonostante le fratture e gli scandali. Al suo fianco, Queen Camilla. Un passo indietro come Filippo, ma importante per Carlo quanto il duca di Edimburgo per Elisabetta. E i nuovi principi di Galles, William e Kate.
    Un viaggio inchiesta a tutto tondo che mette sotto la lente l'intera famiglia reale britannica. Senza dimenticare i segreti dell'incoronazione e la sfida del cambiamento a cui il re è chiamato che, nel tempo, diranno se Carlo III è riuscito nell'impresa, attesa e preparata a lungo, di rivelarsi un grande sovrano. Ovvero se Carlo III entrerà nei libri di storia come il protagonista di una nuova "Età Carolingia", "anche se il Regno Unito ho la sensazione non abbia ancora del tutto idea di come trarre i maggiori benefici dalla figura del nuovo re" scrive nella prefazione Daniel Franklin. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Università: Mattarella e Von der Leyen a Palermo il 23/2

Per inaugurazione anno accademico

Legalità & Scuola Speciali ed eventi
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PALERMO, 03 FEB - L'Università di Palermo si appresta a ricevere la visita della presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen e del capo dello Stato, Sergio Mattarella. Entrambi hanno accolto l'invito del rettore Massimo Midiri a partecipare il 23 febbraio all'inaugurazione dell'anno accademico che svilupperà il tema conduttore della sostenibilità e della transizione ecologica.
    Cerimonia e confronto sulle sfide del futuro si svolgeranno nell'aula magna di Ingegneria. Metà dei 500 posti sarà riservata agli studenti. La prolusione sarà affidata a Maurizio Cellura, responsabile del Centro di sostenibilità di Unipa. Previsto anche l'intervento di tre ricercatori. Il confronto toccherà pure il tema dell'attuazione del Pnrr con i progetti collegati: l'università di Palermo, che registra uno dei più alti incrementi di iscritti e ha attivato 18 nuovi corsi di laurea, ne ha presentati diversi sull'innovazione e sullo sviluppo edilizio per 140 milioni. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

HYVIA e HYSETCO: una sinergia per l'idrogeno

La collaborazione mira ad incrementare la mobilità ad idrogeno

Motori Eco Mobilità
Chiudi HYVIA e HYSETCO: una sinergia per l’idrogeno (ANSA) HYVIA e HYSETCO: una sinergia per l’idrogeno

  La nuova partnership tra HYVIA e HYSETCO rappresenta un passo avanti in merito all'utilizzo dell'idrogeno. Infatti, la prima, joint-venture dedicata alla mobilità ad idrogeno, può contare su un ecosistema di soluzioni, su una gamma di veicoli commerciali a idrogeno, e presenta stazioni private di ricarica H2 per i clienti professionali. La seconda, azienda leader nella mobilità leggera ad idrogeno in Francia, sviluppa e gestisce stazioni pubbliche di ricarica H2, ed offre soluzioni integrate per facilitare l'accesso degli operatori professionali alla mobilità a idrogeno.
    La loro collaborazione mira a migliorare l'esperienza degli utenti dei veicoli commerciali HYVIA nelle stazioni pubbliche di ricarica ad idrogeno di HYSETCO. A studiare un'offerta integrata di veicoli commerciali HYVIA, che verrà proposta da HYSETCO, e comprenderà veicoli, servizi, e fornitura di idrogeno. E prevede dei servizi complementari proposti da HYSETCO per i clienti dei veicoli commerciali HYVIA. Inoltre, questa sinergia, che origina dalla complementarità delle offerte delle due realtà, consentirà ad HYVIA di supportare lo sviluppo della rete delle stazioni pubbliche ad idrogeno di HYSETCO.
    "La collaborazione con HYSETCO - ha dichiarato David Holderbach, presidente di HYVIA - ci permette di andare ancora oltre nell'accompagnare i nostri clienti professionali proponendo loro ancora più soluzioni di ricarica e servizi".
    Da parte sua Loïc Voisin, presidente di HYSETCO, ha affermato: "Siamo lieti di questa iniziativa tra HYVIA e HYSETCO che consentirà di proporre ai nostri clienti professionali le soluzioni migliori per facilitarne la transizione verso la mobilità a zero emissioni a idrogeno, su una gamma di veicoli commerciali".  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Variety incorona i Maneskin, sono la più grande band rock

David Damiano a Cbs, "la nomination ai Grammy è gia' una vittoria"

Lifestyle People
Chiudi  (ANSA)

Continua la corsa dei Maneskin verso i Grammy: dopo essere apparsa live martedi' con il brano 'Baby Said' dal terzo e ultimo album 'Rush!' sul palcoscenico del Late Show con James Corden, la band italiana candidata ai premi per la musica del 5 febbraio apre oggi il sito di 'Variety' come "il maggiore gruppo rock emerso negli ultimi anni".
"A un certo punto e' cambiata la narrativa", ha detto Damiano David alla 'bibbia' dello spettacolo che ha intervistato i quattro in gennaio in un albergo romano: "Il 'perche' non possiamo essere famosi', e' diventato 'perche' no?'".
Secondo 'Variety', che ne traccia la storia - dalla scuola di Monteverde Vecchio alla collaborazione con Max Martin, il creatore di canzoni piu' di successo degli ultimi 25 anni, da Eurovision 2021 ai festival di Coachella, Lollapalooza e Rio fino alla nomination come 'best new artist' - i Maneskin sono la rara banda rock tradizionale che sfonda a questo livello: "La parte piu' inconseuta e' che vengono dall'Italia, che non e' particolarmente famosa come incubatore di talenti rock internazionali".
Qualche giorno fa il 'New York Times' ha reso omaggio al particolare senso della moda - complice l'ex stilista di Gucci Alessandro Michele - di Damiano, Vittoria, Ethan e Thomas.


Per la Cbs, che li ha intervistati a Los Angeles dove sono arrivati in vista dei premi, quello dei Maneskin e' stato "un improbabile viaggio verso il successo globale": la scorsa settimana, fuori dagli studi della Nbc a New York, i fan sono stati per sei ore in attesa di un autografo, "e ne valeva la pena", ha commentato una di loro. " Abbiamo dato un nuovo sound alla nostra generazione", ha detto David, 24 anni, sfoggiando una nuova testa rasata, ma la Cbs ha fatto notare il successo dei quattro anche tra le mamme dei loro coetanei a cui il gruppo offre "qualcosa di familiare". I Grammy di domenica notte potrebbero essere l'incoronazione: gli allibratori di Gold Derby che seguono i premi dello spettacolo danno i quattro al secondo posto dopo Anitta: "Ma la nomination e' gia' una gran cosa. Abbiamo avuto un anno incredibile e noi lo sapevamo. Con la candidatura ora lo sa tutto il mondo", ha detto Damiano a nome della band che dopodomani se la dovra' vedere, oltre che con la favorita Anitta, anche Wet Leg, Latto, Muni Long, Omar Apollo, Samara Joy, Domi and JD Beck, Molly Tuttle e Tobe Nwigwe. Vada come vada il 9 febbraio saranno di nuovo sul palco del festival di Sanremo per la terza volta consecutiva dopo aver vinto nel 2001 con Zitti e buoni



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Garden Therapy, c'è la prova che giardinaggio migliora umore

Stimola le emozioni positive

Salute & Benessere Stili di Vita
Chiudi Il giardinaggio cura l'umore (ANSA) Il giardinaggio cura l'umore

Il giardinaggio può stimolare la connettività funzionale, l'attivazione di emozioni positive e la consapevolezza a livello cerebrale. Lo evidenzia una ricerca della National Taiwan University di Taipei, pubblicata sulla rivista HortScience.
    Lo studio, su 23 ragazzi e ragazze di un'età media di 23 anni, è stato condotto per esplorare le risposte emotive dopo aver partecipato ad attività di giardinaggio, con la risonanza magnetica funzionale e il profilo degli stati dell'umore utilizzati rispettivamente per le misurazioni fisiologiche e quelle psicologiche. In primo luogo, i livelli di attivazione cerebrale di base sono stati determinati prima di qualsiasi impegno in queste attività. Una settimana dopo, i partecipanti hanno invece preso parte a un progetto di giardinaggio di 5 settimane. La risonanza magnetica è stata utilizzata per rilevare i cambiamenti fisiologici durante le diverse fasi di questa attività, vale a dire preparazione e semina, concimazione, diserbo e raccolta. I risultati mostrano che la connettività funzionale delle regioni del cervello risultava attivata, inclusa la rete della prosodia emotiva (ad esempio, la promozione del pensiero positivo, la regolazione emotiva, l'autocontrollo e il pensiero creativo). 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Honda con l'idrogeno diventerà carbon neutral

Il sistema a celle a combustibile vedrà diverse applicazioni

Motori Eco Mobilità
Chiudi Honda con l'idrogeno diventerà carbon neutral (ANSA) Honda con l'idrogeno diventerà carbon neutral

Impegnata nel contribuire ad avere una società carbon neutral, honda punta sull'elettrificazione e sull'idrogeno. Tramite il sistema a celle a combustibile di nuova generazione, realizzato in collaborazione con General Motors, ha l'obiettivo di raddoppiarne la durata, andando anche oltre, e di ridurne i costi ad un terzo, e, in seguito, di ripetere il processo, dimezzando i costi grazie alle nuove tecnologie. Sono quattro le applicazioni del sistema a celle a combustibile di Honda: i veicoli, i mezzi commerciali, le centrali elettriche, ed macchinari per l'edilizia. Nel settore dei veicoli commerciali, oltre a condurre ricerche congiunte con Isuzu Motors Limited, la casa giapponese ha avviato i test di guida dimostrativi in collaborazione con Dongfeng Motor Group Co.
    Honda inizierà le vendite del suo sistema di celle a combustibile, per un quantitativo previsto di 2.000 unità all'anno, a metà degli anni 2020, per arrivare a 60.000 unità nel 2030 e, a poche centinaia di migliaia nella seconda metà degli anni 2030. Inoltre, Honda diventerà carbon neutral entro il 2050, puntando ad ottenere un impatto ambientale pari a zero per l'intero ciclo di vita dei suoi prodotti e per le sue attività aziendali. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Audi RS 4 Avant e RS 5, a listino i pacchetti competition

La berlina e la Wagon al top delle prestazioni

Motori Guida agli Acquisti
Chiudi Audi RS 4 Avant e RS 5, a listino i pacchetti competition (ANSA) Audi RS 4 Avant e RS 5, a listino i pacchetti competition

Le sportive Audi RS 4 Avant e Audi RS 5 si avvicinano alla pista con i nuovi pacchetti competition e competition plus, ora disponibili nei listini delle casa dei quattro anelli.
    Entrambi i kit condividono l'incremento della velocità massima da 280 km/h o, in opzione, a 290 km/h. Le modifiche includono l'upgrade software per l'elettronica del cambio tiptronic a otto rapporti, per garantire tempi d'innesto ridotti. Interventi software anche per la centralina del motore, volti a garantire un erogazione più pronta del V6 2.9 TFSI biturbo da 450 CV e 600 Nm di coppia.
  

  Audi RS 4 Avant competition pack scatta così da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi: un tempo migliore di 2 decimi rispetto alla versione di serie. 0-100 km/h in 3,8 secondi per Audi RS 5 competition pack, anch'essa più veloce (di un decimo) dello standard.
    Anche l'impianto di scarico sportivo RS con terminali in nero opaco viene condiviso dai due pacchetti, che prevedono anche la rinuncia ad una parte dei materiali fonoassorbenti per un alleggerimento vettura di 8 chilogrammi. Audi RS 4 Avant competition pack si attesta a 1.745 kg, mentre Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback competition pack fermano l'ago della bilancia a, rispettivamente, 1.685 e 1.720 kg. La configurazione più estrema competition plus include nuovi ammortizzatori a ghiera regolabili manualmente. L'altezza da terra delle vetture si riduce di 10 mm rispetto alle versioni RS standard ma è possibile ribassare ulteriormente l'assetto di 10 mm agendo sulle ghiere.
    Quanto alla trazione integrale permanente quattro, il differenziale centrale autobloccante beneficia di un setting volto a privilegiare la ripartizione della spinta al retrotreno.
    Nuova taratura, anch'essa inclusa nel pack competition plus, per il differenziale posteriore sportivo che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote del medesimo asse, a vantaggio del contenimento del sottosterzo e dell'agilità della vettura.
    L'incremento delle prestazioni viene bilanciato dalla presenza, di serie per le varianti competition plus, dei freni carboceramici anteriori con pinze di colore rosso: complici il software ABS specifico e la disponibilità, a richiesta, degli pneumatici ultra high performance Pirelli P Zero Corsa, riducono sino a 2 metri lo spazio d'arresto viaggiando a 100 km/h.
    Infine, per i due kit finiture estetiche esclusive e cerchi da 20 pollici dedicati. Il pacchetto competition è proposto a 9.900 euro. La variante più estrema competition plus è disponibile a 22.500 euro per Audi RS 5 Coupé, 24.250 euro per Audi RS 4 Avant e Audi RS 5 Sportback.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Da Regione Puglia 10,8 mln per bus elettrici

Pubblicato un nuovo bando per rinnovare il parco

Motori Eco Mobilità
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BARI, 03 FEB - La Regione Puglia ha pubblicato un nuovo bando da 10,8 milioni di euro per rinnovare il parco bus per il trasporto pubblico locale. Il bando è destinato ai Comuni e si chiama "Smart go city". Si tratta di una nuova procedura "a sportello" per la selezione di proposte progettuali, finalizzate all'ammodernamento del parco mezzi del trasporto pubblico locale urbano tramite l'acquisto di nuovi autobus a zero emissioni, nello specifico ad alimentazione esclusivamente elettrica. Oltre all'alimentazione elettrica, i nuovi bus dovranno essere accessibili ai passeggeri a ridotta capacità sensoriale o motoria, anche non deambulanti, e dovranno essere dotati, tra le altre cose, di strutture portabiciclette, piano di calpestio ribassato, climatizzatori, dispositivi per il rilevamento posizione durante la corsa e per il conteggio dei passeggeri in salita e in discesa, display esterni e interni per la lettura delle informazioni, e sistemi di sicurezza come videosorveglianza. "Siamo alla terza edizione dell'Avviso Smart Go City - ha dichiarato l'assessore ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile, Anita Maurodinoia - con le prime due edizioni sono state stanziate risorse pari a 43 milioni per l'acquisto di 129 nuovi autobus da parte di 18 Comuni, che in questo modo hanno potuto sostituire gli autobus più vecchi e inquinanti con mezzi a basso impatto ambientale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

"Cieco assoluto" guidava l'auto, sequestrati 200 mila euro

Indagine Gdf per truffa, percepiva pensione invalidità civile

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

 La Guardia di Finanza di Padova, su delega della locale Procura della Repubblica, ha eseguito il sequestro preventivo finalizzato alla confisca, emesso dal Gip, di somme indebitamente percepite come pensione di invalidità civile, fino a 200 mila euro, a un uomo che, riconosciuto "cieco assoluto" dalla Commissione Provinciale Sanitaria di Padova, aveva richiesto e ottenuto il rinnovo della patente. L'indagine della Compagnia di Piove di Sacco (Padova) con analisi documentale, appostamenti e pedinamenti, testimonianze, ha permesso di raccogliere elementi ritenuti utili a supportare l'ipotesi dell'incompatibilità delle azioni quotidianamente svolte dall'uomo con la patologia. L'indagato è stato fermato alla guida dell'automobile intestata al proprio figlio, a un posto di controllo su strada, ed era stato visto nei pressi e all'interno dell'ospedale senza aiuto. Aveva addirittura fatto la firma per una formalità di tipo familiare. E' stato quindi denunciato per l'ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni dello Stato, con contestuale proposta di misura cautelare reale, accolta dal Gip che ha emesso il decreto di sequestro preventivo. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Auto green in Ue, 10 anni per compensare smog 12 mesi India-Cina

Docente: investimento su climate change deve avvenire così?

Motori Eco Mobilità
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - GENOVA, 03 FEB - "Le auto europee oggi emettono l'1% della CO2 a livello mondiale, anche ipotizzando un cambiamento radicale al 2035 potremmo ridurre le emissioni dello 0,5% - ci credo poco - mentre India e Cina stanno crescendo insieme del 5% all'anno, in dieci anni l'Europa riuscirebbe a compensare l'incremento annuale di India e Cina nel mondo". Lo sottolinea il professore del dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti dell'Università di Genova Flavio Tonelli durante il convegno 'Una nuova stagione industriale? Circular economy e re-manufacturing'.
    "La domanda da porsi è: siamo sicuri che l'investimento massiccio contro il 'climate change' debba essere fatto in questi modi e tempi dall'Europa? L'oggetto è il metodo e il come, non il cosa. - commenta Tonelli - Solo l'adeguamento della struttura di ricarica europea per le auto elettriche è stimato in 363 miliardi al momento, a cui vanno aggiunti i miliardi per la produzione di batterie e per tutta una serie di altre cose solo per l'auto, immaginate tutti gli altri dossier tecnologici-industriali aperti".
    "Il mercato delle auto elettriche in Italia sta reagendo molto male, nel 2022 c'è stato un calo della domanda, ma perché? - si interroga il docente - La prima fascia dei prezzi accessibili di auto elettriche oscilla attorno ai 30-45 mila dollari, la seconda fascia tra 50-100 mila dollari, rispetto allo stipendio medio italiano parliamo di 1-2 annualità per acquistare un'auto di prima fascia, 3-9 anni per un'auto di seconda fascia".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Bugatti Chiron Profilée venduta a 10,8 milioni di dollari

È record per una vettura nuova in una vendita all'asta

Motori Attualità
Chiudi Bugatti Chiron Profilée venduta a 10,8 milioni di dollari (ANSA) Bugatti Chiron Profilée venduta a 10,8 milioni di dollari

La Bugatti Chiron Profilée è l'auto nuova che ha ottenuto il prezzo di vendita maggiore in una vendita all'asta. Infatti, è stata battuta da RM Sotheby's a circa 10,8 milioni di dollari, l'equivalente di 9.792.500 euro Si tratta di una cifra che è andata ben oltre le previsioni, che indicavano tra i 4,6 ed i 6 milioni di dollari la stima di vendita per la sportiva francese. La Chiron Profilée si distingue per l'esclusiva livrea Argent Atlantique, che si alterna con il Bleu Royal Carbon, con fibra di carbonio a vista, per la zona inferiore del corpo vettura. Vanta un motore da 1.500 CV, e sfrutta rapporti di trasmissione più corti del 15% per scattare da 0 a 100 km/h in 2,3 secondi, ed arrivare ai 200 km/h con partenza da fermo in 5,5 secondi. Inoltre, la velocità massima di 380 km/h, è superiore di 30 km/h alla punta velocistica della Chiron Pur Sport. A renderla particolarmente appetibile per i collezionisti più facoltosi è il fatto che sia una one-off, per cui un domani è destinata a crescere ulteriormente di valore. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

La Bmw M3 Touring arriva a 610 CV con AC Schnitzer

Migliorano anche assetto e aerodinamica della wagon sportiva

Motori Prove e Novità
Chiudi La Bmw M3 Touring arriva a 610 CV con AC Schnitzer (ANSA) La Bmw M3 Touring arriva a 610 CV con AC Schnitzer

Dopo tanta attesa, la Bmw ha lanciato la M3 Touring e, puntualmente AC Schnitzer ha interpretato il tema della wagon sportiva della casa dell’elica. Due gli incrementi di potenza proposti, il primo vede il motore 6 cilindri sovralimentato passare dai 510 CV e 650 Nm del modello di serie, a 590 CV e 750 Nm.

Il secondo step arriva fino 610 CV e 750 Nm, e comporta l’adozione del sistema di scarico sportivo AC Schnitzer con due terminali in carbonio su ciascun lato dell’auto. Per una guida ancora più affilata non manca un kit molle AC Schnitzer che comporta un abbassamento di 15 - 20 mm sull'asse anteriore, mentre dietro le molle rimangono standard. Volendo, si possono avere degli ammortizzatori regolabili in compressione ed in estensione. Inoltre, arrivano dei cerchi forgiati da 20 pollici, con pneumatici 285/30 R 20 all’anteriore e 295/30 R 20 al posteriore.

A livello aerodinamico, lo splitter anteriore aumenta il carico fino a 40 kg, ed è affiancato dalle alette laterali del frontale, mentre dietro spiccano lo spoiler sul tetto, che fornisce ulteriori 20 kg di carico, ed il diffusore in carbonio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Skoda Kamiq Black Dots, pensata per l'Italia

Estetica curata dotazione ricca e vantaggio cliente

Motori Prove e Novità
Chiudi Skoda Kamiq Black Dots, pensata per l'Italia (ANSA) Skoda Kamiq Black Dots, pensata per l'Italia

In base ai dati del 2022, i Suv compatti in Italia valgono il 28% del mercato. La tendenza si riflette anche nelle vendite di Skoda, visto che Kamiq è stato il modello più richiesto dai clienti privati. Il city Suv quindi, viene proposto anche nella versione Kamiq Black Dots, pensata e sviluppata in Italia per la clientela del nostro paese. Già disponibile negli showroom del brand, beneficia del contributo delle concessionarie aderenti, a cui si somma l'eventuale eco-incentivo di 2.000 euro in caso di rottamazione.
    Questa variante si posiziona in gamma tra la versione di accesso Ambition e l'allestimento Style, da cui riprende quasi tutti gli accessori di serie, garantendo, nel contempo, un vantaggio cliente che arriva al 42% sul costo delle singole dotazioni rispetto alla Style.
    A livello di motorizzazioni, la vettura è proposta con unità a benzina TSI da 95 CV a 150 CV, e con cambi manuali, o automatici DSG a 7 rapporti, a seconda delle varianti. Caratterizzata esteticamente dai forti contrasti cromatici generati dagli elementi neri con le sette livree metallizzate e le due pastello disponibili, la Kamiq Black Dots vanta i gruppi ottici full LED con AFS, i cerchi in lega da 17 pollici con design aerodinamico, il climatizzatore automatico bi-zona, il sistema di avviamento senza chiave KeyLess, lo specchietto retrovisore interno anti- abbagliamento e le sellerie in tessuto misto pelle scamosciata sintetica, di serie. Nella dotazione rientra anche lo schermo da 8 pollici, con un infotainment compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.
    Mentre, tra gli aiuti all guida, annoveriamo il Front Assistant con frenata automatica e riconoscimento di ciclisti e pedoni; il Lane Assistant, che mantiene il veicolo all'interno della carreggiata; ed il rilevamento della stanchezza del conducente.
    Oltre alla chiamata automatica di emergenza con geo-localizzazione ed il Cruise Control.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Nissan e Iberdrola insieme per la mobilità elettrica

Arriva il pacchetto Smart Mobility per i clienti dei veicoli EV

Motori Eco Mobilità
Chiudi Nissan e Iberdrola insieme per la mobilità elettrica (ANSA) Nissan e Iberdrola insieme per la mobilità elettrica

Grazie ad una partnership con Iberdrola, Nissan intende incrementare la diffusione della mobilità elettrica in Italia La Casa giapponese propone a chi acquista i suoi veicoli a batteria, LEAF, Ariya, e Townstar EV, il pacchetto Smart Mobility all inclusive di Iberdrola. Questo comprende una stazione di ricarica elettrica Wallbox Pulsar Plus e l'installazione del dispositivo.
    Inoltre, la Wallbox Pulsar Plus può essere integrata con il Powerboost, disponibile in opzione, che consente di modulare la corrente destinata alla ricarica della vettura, in base ai consumi domestici. Non manca un'app dedicata per gestire e programmare la ricarica. In seguito alla scelta del pacchetto Smart Mobility, i clienti Nissan possono usufruire di una serie di vantaggi Iberdrola: dagli sconti in bolletta alle scontistiche sui prodotti Smart Solutions. L'impegno di Nissan verso la sostenibilità è sottolineato anche dalla version speciale di Ariya e-4ORCE, che sarà impegnata in un viaggio di 27.000 km dal Polo Nord al Polo Sud.
    Il Suv elettrico, che affronterà temperature comprese tra i -30⁰C e 30⁰C, presenta motore, batteria e trazione integrale e-4ORCE modificati. All'esterno è stata rinforzata mediante sospensioni specialistiche e passaruota adattati per ospitare gli pneumatici BF Goodrich da 39 pollici. Per ricaricare la batteria nelle regioni polari, il team impegnato nel viaggio utilizzerà un innovativo sistema ad energia rinnovabile, un prototipo trainabile che comprende una turbina eolica e pannelli solari. Tra gli equipaggiamenti, inoltre, figurano anche un drone, con piattaforma di lancio sul tetto della vettura, e una macchina del caffè integrata. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ford torna in Formula 1 dal 2026, partnership con Red Bull

Era assente dal Circus da oltre vent'anni

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Dopo più di vent'anni, Ford torna in Formula 1 dopo averne dominato le classifiche alla fine degli anni Sessanta e Settanta. A riportare nel Circus l'Ovale Blu sarà una partnership tecnica e strategica con Red Bull Powertrains, che fornirà i motori sia al team Oracle Red Bull Racing che alla Scuderia AlphaTauri, dal 2026 e fino almeno al 2030. A partire dal 2023, Ford e Red Bull Powertrains lavoreranno quindi in sinergia per sviluppare il propulsore che risponderà anche alle nuove normative tecniche, che prevedono un motore elettrico da 350kW e un nuovo motore a combustione in grado di funzionare mediante l'utilizzo di carburanti completamente sostenibili, che saranno pronti per la stagione 2026.

 


  

  "Questo è l'inizio di un nuovo emozionante capitolo nella storia di Ford motorsports - ha commentato il presidente esecutivo Bill Ford - che ha avuto inizio quando il mio bisnonno ha vinto una gara che ha permesso di fondare la nostra azienda.
    Ford, insieme ai campioni del mondo in carica Oracle Red Bull Racing, torna ai vertici di questo sport, portando la sua lunga tradizione di innovazione, sostenibilità ed elettrificazione in una delle vetrine più visibili del mondo".
    "Il ritorno di Ford in F1 - sottolinea Jim Farley, presidente e ceo di Ford Motor Company - incarna la direzione che l'azienda ha intrapreso: creare veicoli sempre più elettrificati, connessi e moderni". Nonostante un'assenza che dura dal 2004, Ford rimane il terzo produttore di motori di maggior successo nella storia della F1 con dieci campionati costruttori e tredici campionati piloti conquistati.
    "La notizia di oggi che Ford arriverà in Formula 1 dal 2026 - ha detto Stefano Domenicali, presidente e Ceo della Formula 1 - è importante per questo sport e siamo entusiasti di vederli unirsi agli altri partner automobilistici già presenti".
    "Ci sono pochi produttori che hanno una storia di sport motoristici così celebrata come la Ford - ha commentato invece il presidente della Fia Mohammed Ben Sulayem - e vederne il ritorno al Campionato del Mondo di Formula Uno è un'ottima notizia".
    Nel 2026 Ford sarà l'unico produttore ad essere impegnato in un così ampio spettro di discipline motoristiche che vanno dalla Formula 1 all'Endurance e alle discipline dell'Imsa, dalla 24 Ore di Le Mans con Mustang al Wrc con la Ford Puma Hybrid Rally MSport, passando per Nascar, Nhra e Supercars, ancora con Mustang. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Alfa Romeo Gtv coupé 4 porte, pieno elettrico in 18 minuti

Si infittiscono le anticipazioni sull'ammiraglia per Usa e Cina

Motori Prove e Novità
Chiudi Alfa Romeo Gtv coupé 4 porte, pieno elettrico in 18 minuti (ANSA) Alfa Romeo Gtv coupé 4 porte, pieno elettrico in 18 minuti

Nel 2027 Alfa Romeo dovrebbe poter 'rivoluzionare' il mercato delle 'ammiraglie' lanciando - ad iniziare dagli Stati Uniti - un nuovissimo modello elettrico in grado di essere ricaricato in soli 18 minuti. Lo riferisce Automotive News Europe che si basa per formulare questa anticipazione su ciò che Jean-Philippe Imparato, ceo di Alfa Romeo, ha dichiarato la scorsa settimana durante un evento stampa in Giappone.
    In quella occasione Imparato ha ribadito l'esistenza di un programma di nicchia, e parallelo a quello della futura gamma suv, in cui rientrerebbe la prossima GTV. E ha indicato la performance in ricarica che dovrebbe caratterizzarla.
    Come già ipotizzato in altre situazioni, a questa coupé 4 porte di fascia alta (interessante la ricostruzione visiva che ne ha fatto il designer Alessandro Caprotti per Autoevolution) spetterebbe il compito nei futuri step dell'espansione Alfa Romeo di consolidare la presenza negli Stati Uniti e in Cina, come 'risposta' 100% italiana alla Porsche Taycan.
    Attualmente sul mercato non esiste un solo veicolo elettrico che possa essere ricaricato completamente in meno di 20 minuti e la futura GTV con la sua architettura a 800 Volt, diventerebbe il nuovo riferimento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Shania Twain, 'ho sfiorato la morte con il Covid'

Country star è asmatica. Trasportata in ospedale in eliambulanza

Lifestyle People
Chiudi  (ANSA)

Shania Twain ha sfiorato la morte dopo aver contratto il Covid-19. Lo ha detto lei stessa durante un'intervista al podcast di Zane Lowe su Apple Music e in occasione dell'uscita del suo nuovo album 'Queen of Me'. La regina del country pop di origini canadesi, 57 anni, ha rivelato di essere stata trasportata d'urgenza in ospedale in eliambulanza dopo che il Covid è diventato polmonite. La Twain è anche asmatica e una volta in ospedale le sue condizioni peggiorarono. "Ogni giorno - ha ricordato - i miei polmoni si riempivano di fluidi (versamento pleurico, ndr), nell'arco di tempo di 12 giorni stavo in pratica morendo". E' stata anche attaccata ad un respiratore e si è salvata grazie alla terapia con il plasma. La Twain ha inoltre aggiunto che la sua esperienza con il Covid l'ha ispirata per il brano 'Inhale/Exhale Air', il quale è anche un atto di gratitudine.
    "Ho scritto una canzone - spiega - su tutte le cose che facciamo con l'aria e che diamo per scontate". Nel 2022 al festival di Coachella, la cantante è salita sul palco con Harry per eseguire due dei maggiori suoi successi, 'Man! I Feel Like A Woman!' e 'You're Still The One'. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Renault Clio, la compatta protagonista anche nell'era ibrida

La E-Tech sulla scia del successo delle versioni tradizionali

Motori Eco Mobilità
Chiudi Renault Clio, la compatta protagonista anche nell'era ibrida (ANSA) Renault Clio, la compatta protagonista anche nell'era ibrida

Dal primo lancio del 1990 fino alla attuale quinta generazione, Renault Clio si conferma protagonista assoluta nel segmento delle compatte. Anche la versione più allineata alle esigenze di mobilità sostenibile, come l'ibrida Clio E-Tech, conferma il successo che negli anni l'hanno resa best-seller del Gruppo Renault nel mondo intero.

Oltre 15 milioni di unità commercializzate a livello globale, più di 1,6 milioni di clienti conquistati in Italia. La quinta generazione di Clio poggia sulla nuova piattaforma modulare CMF-B, progettata fin dall’inizio per essere elettrificata. L’architettura E-Tech Hybrid di Clio prevede due motori elettrici alimentati da una batteria agli ioni di litio da 1,2 kWh (230V) e abbinati ad una trasmissione Multi-mode con innesto a denti priva di frizione. La parte termica è affidata ad un motore benzina da 1,6 litri di nuova generazione, appositamente rivisitato.

Il motore elettrico principale assicura l’avviamento della vettura e la trazione alle ruote in modalità completamente elettrica fino all’80% del tempo in città. La potenza complessiva è di 149 Cv, sufficienti per garantire una guida briosa unita a consumi ed emissioni molto contenuti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Da Regione Puglia 10,8 mln per bus elettrici

Motori Eco Mobilità
Chiudi archivio (ANSA) archivio

(ANSA) - BARI, 03 FEB - La Regione Puglia ha pubblicato un nuovo bando da 10,8 milioni di euro per rinnovare il parco bus per il trasporto pubblico locale. Il bando è destinato ai Comuni e si chiama "Smart go city". Si tratta di una nuova procedura "a sportello" per la selezione di proposte progettuali, finalizzate all'ammodernamento del parco mezzi del trasporto pubblico locale urbano tramite l'acquisto di nuovi autobus a zero emissioni, nello specifico ad alimentazione esclusivamente elettrica. Oltre all'alimentazione elettrica, i nuovi bus dovranno essere accessibili ai passeggeri a ridotta capacità sensoriale o motoria, anche non deambulanti, e dovranno essere dotati, tra le altre cose, di strutture portabiciclette, piano di calpestio ribassato, climatizzatori, dispositivi per il rilevamento posizione durante la corsa e per il conteggio dei passeggeri in salita e in discesa, display esterni e interni per la lettura delle informazioni, e sistemi di sicurezza come videosorveglianza. "Siamo alla terza edizione dell'Avviso Smart Go City - ha dichiarato l'assessore ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile, Anita Maurodinoia - con le prime due edizioni sono state stanziate risorse pari a 43 milioni per l'acquisto di 129 nuovi autobus da parte di 18 Comuni, che in questo modo hanno potuto sostituire gli autobus più vecchi e inquinanti con mezzi a basso impatto ambientale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Bmw brevetta specchietti digitali contro gli angoli ciechi

Bmw ha brevettato un innovativo sistema di sicurezza

Motori Componenti & Tech
Chiudi BMW brevetta specchietti digitali contro gli angoli ciechi (ANSA) BMW brevetta specchietti digitali contro gli angoli ciechi

 Bmw ha brevettato una soluzione per provare a risolvere l'annoso problema degli angoli ciechi. Si tratta di una tecnologia che sfrutta gli specchietti retrovisori digitali ed una telecamera per permettere al guidatore di guardare attraverso la carrozzeria dell'auto. Nel dettaglio, il brevetto depositato presso l'ufficio tedesco competente riguarda un sistema di elaborazione delle immagini, in grado di fornire al conducente una panoramica sul retro dell'auto.
    Il sistema rende più agevole le manovre di parcheggio, anche automatizzato, specialmente nei veicoli di grandi dimensioni.
    Sfrutta due telecamere posizionate al posto dei tradizionali specchietti laterali, ed una terza telecamera montata sul retro dell'auto. Il trio di immagini viene elaborato in una visuale panoramica sul retro dell'auto proiettata su uno schermo all'interno dell'abitacolo.
    Rispetto ai più tradizionali sistemi di telecamere a 360 gradi, la tecnologia brevettata da Bmw offre il vantaggio di poter determinare con precisione la distanza tra gli oggetti e ostacoli con l'aiuto dei sensori di prossimità. In questo modo viene incrementata la sicurezza in fase di manovra e di sorpasso.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

E' morto Paco Rabanne

Lo stilista spagnolo è scomparso a 88 anni

Lifestyle Moda
Chiudi  (ANSA)

E' morto in Francia, a Portsall, Paco Rabanne. Lo stilista spagnolo aveva 88 anni. Aveva cominciato negli anni '60 creando gioielli per Givenchy, Dior e Balenciaga.    Aveva dato vita alla sua casa di moda nel 1966,  si era ritirato nel 1999 e raramente appariva in pubblico. Il suo nome nella moda è storicamente sinonimo di estetica Space Age.

  

Addio a Paco Rabanne, lo stilista spagnolo che in molti ricordano sopattutto per essere stato l'autore del look di "Barbarella", iconico film del 1968 con la regia di Roger Vadim, interpretato da una straordinaria Jane Fonda nei panni di una eroina spaziale, vestita da un succinto body metallico e stivali cuissard alti sopra il ginocchio. Paco Rabanne oltre a curare i costumi del film, ne firmò la scenografia assieme a Jacques Fonteraya. Lo stilista spagnolo è morto a Portsall, in Bretagna, Francia, dove la sua famiglia si era rifugiata a causa della guerra civile spagnola. Aveva 88 anni. La sua carriera nella moda cominciò negli anni Sessanta, creando gioielli per Givenchy, Dior e Balenciaga. Aveva dato vita alla sua casa di moda nel 1966. Nella sua moda utilizzava modelli materiali insoliti come metallo naturalmente, visti i suoi inizi da designer di gioielli, ma anche carta e plastica. Coco Chanel ribattezzò il collega "il metallurgico della moda". Fu il primo stilista in assoluto ad usare la musica nelle sue sfilate. A dare la notizia della sua scomparsa online, il gruppo spagnolo Puig, proprietario del marchio che porta il suo nome dal 1986. Al momento non sono state rese note le cause del decesso.
"Una grande personalità della moda, la sua visione era audace, rivoluzionaria e provocatoria, trasmessa da un'estetica unica. Rimarrà un'importante fonte di ispirazione per i team di moda e fragranze di Puig, che lavorano insieme costantemente per esprimere i codici radicalmente moderni di Mr. Paco Rabanne" ha dichiarato Marc Puig, amministratore delegato del gruppo. "Abiti improbabili - ha detto Jose Manuel Albesa, presidente della divisione bellezza e moda di Puig -. Chi altro potrebbe incoraggiare le parigine che seguono la moda a richiedere abiti di plastica e metallo? Chi se non Paco Rabanne potrebbe immaginare un profumo chiamato + Calandre + - la parola significa + griglia dell'automobile + - e farne un'icona del moderno femminilità?" ha aggiunto.
Nato il 18 febbraio 1934 nei Paesi Baschi spagnoli, vicino a San Sebastian, il vero nome era Francisco Rabaneda Cuervo. Si era laureato alla Beaux-Arts de Paris, sezione architettura. Suo padre, il generale Rabaneda Postigo, che comandava la guarnigione di Guernica, fu fucilato dai soldati di Franco nel 1936. Sua madre era una militante e membro della direzione del partito comunista spagnolo basco. Nel 1939 la famiglia si era rifugiata in Francia. Paco aveva 5 anni. La sua carriera cominciò creando accessori, gioielli, cravatte, bottoni, per Dior, Yves Saint Laurent e Pierre Cardin. Poi arrivò la sua moda fatta di nuovi materiali e tecniche inedite. Nel 1966 presentò la sua collezione composta da "12 abiti in materiali contemporanei" in una sfilata provocatoria dove sfilavano per la prima volta modelle nere che danzavano a piedi nudi. Il successo fu immediato, nonostante i suoi primi modelli pesassero 30 kg. Due anni dopo, Jane Fonda diventa "Barbarella". Paco Rabanne ha vestito icone francesi come Brigitte Bardot e Françoise Hardy. Nel 2011, la superstar globale Lady Gaga ha suscitato scalpore mostrandosi con un abito di carta disegnato da Paco Rabanne Studios agli MTV European Music Awards. Nel corso della sua carriera, il couturier, che praticò assiduamente l'esoterismo, si distinse anche per una serie di affermazioni eccentriche e previsioni azzardate. Nel 1999, ad esempio, aveva annunciato in un suo libro la distruzione di Parigi per la caduta della stazione Mir russa, sulla base di una personalissima lettura delle profezie di Nostradamus. Lo stesso anno, la casa aveva cessato la sua attività di haute couture per concentrarsi nuovamente sul prêt-à-porter. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Colpito da bici lanciata,studente esce da prognosi riservata

E' sveglio e cosciente ma respira attraverso macchinario

Legalità & Scuola Altre News
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TORINO, 03 FEB - E' uscito dal coma farmacologico Mauro Glorioso, lo studente di medicina di 23 anni, ricoverato in terapia intensiva al Cto di Torino, colpito tredici giorni fa da una bicicletta lanciata oltre la balaustra di piazza Vittorio Veneto, sulla passeggiata dei Murazzi. A quanto si apprende da fonti ospedaliere il ragazzo è sveglio ed è cosciente, ma dal punto respiratorio è supportato attraverso la ventilazione meccanica. Sciolta quella riservata i medici gli hanno dato una prognosi di 180 giorni. Ci vorrà ancora un mese per capire l'entità delle lesioni, in particolare alle vertebre cervicali, provocate dal peso, quindici chili, della bicicletta a pedalata assistita. Glorioso era stato colpito mentre stava entrando in un locale lungo le rive del Po. Intanto continuano le indagini dei carabinieri per identificare gli autori del gesto. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Brasile: impennata di vendite di veicoli a gennaio, +12,9%

Sono state 142,8 mila unità, tra auto, camion, furgoni e autobus

Motori Industria
Chiudi archivio (ANSA) archivio

(ANSA) - BRASILIA, 03 FEB - A gennaio la vendita di auto e camion in Brasile ha registrato una crescita del 12,9% rispetto allo stesso mese del 2022, secondo i dati della Federazione nazionale dei distributori di veicoli (Fenabrave).
    In numeri assoluti, il mese scorso sono state vendute 142,8 mila auto, camion, furgoni e autobus, ha dichiarato il presidente di Fenabrave, Mauricio Andreta Junior.
    L'imprenditore ha sottolineato che il forte aumento delle vendite di gennaio è dovuto, in parte, al fatto che gennaio dello scorso anno è stato un mese di poche vendite.
    "Dobbiamo ricordare che a gennaio 2022 il nostro settore ha registrato il peggior risultato di quel mese dal 2017", ha commentato Andreta Junior.
    Nel confronto dello scorso gennaio con dicembre 2002, invece, si osserva un calo del 34,2%. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Uscì da coma con canzone Venditti, Sciortino dedica l'album 'Guerriera' alla mamma

Alla sua storia Rai1 dedicò una fiction in due puntate. In un disco i suoi nuovi brani

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Gianluca Sciortino con la mamma Gerarda (ANSA) Gianluca Sciortino con la mamma Gerarda

"All'epoca hanno vinto i miei genitori, riportandomi alla vita con il loro amore, la loro lotta, la loro musica, non mollando mai. Ora tocca a me": Gianluca Sciortino, diventato famoso nel '92 quando, all'età di 10 anni, si risvegliò dal coma sulle note della canzone di Antonello Venditti 'Dimmelo tu cos'è', si appresta a pubblicare un nuovo album, 'Guerriera', dedicato alla madre Gerarda, scomparsa di recente, e al papà Pino.
    La mamma coraggio era stata protagonista della fiction di Rai1 ispirata dalla sua commovente vicenda, 'In nome del figlio'. Una quarantina di giorni dopo la diagnosi di tumore, Gerarda è morta e Gianluca ha perso la sua ancora. "Quando entrai in coma, molti medici non credevano nel mio risveglio e dicevano che, anche se fossi sopravvissuto, sarei rimasto un vegetale", racconta. Grazie alla tenacia dei genitori e alle cure fu possibile la sua seconda nascita. In una lettera aperta intitolata 'Diario di una dolce malinconia', con sottotitolo 'Eravamo felici e non lo sapevamo', Sciortino scrive che "la grave e improvvisa perdita di una madre cambia la vita per sempre" ma il suo messaggio è di speranza, come quando interviene nelle scuole parlando di musicoterapia e del potere salvifico delle emozioni. "Sono ancora qui - aggiunge - per immergermi sempre più nella vita. Da compositore, cantautore ho inciso alcuni brani che, uniti a quello guida, 'Guerriera', saranno raccolti in un album dal quale la mia anima trasparirà senza filtri. Ho scoperto l'importanza di un padre - aggiunge - che cerca nel modo migliore di ricoprire faticosamente anche il ruolo di madre dedicandosi a me interamente. La musica mi aiuta e spero mi aiuterà nel percorso della mia tormentata esistenza".
    Una luce investì Gianluca prima del risveglio dal coma. "Più mi avvicinavo a questa entità luminosa, più mi lasciavo alle spalle il senso di smarrimento e di paura. Nel momento in cui arrivai in prossimità di quella luce, intensa e avvolgente, mi apparvero - ricorda - i flash di volti familiari, i miei genitori. Li ricordo come immagini di uno spettatore fuori campo. Non era giunto il mio momento. Ero attratto da quella luce ma avvertii una forza che mi trattenne e mi spinse indietro in quella specie di tunnel luminoso. Sentii allora come un tonfo, l'esistenza del mio corpo, un dolore fisico". Oggi Gianluca riferisce "un episodio strano e ricorrente" che lo accompagna anche in questi freddi giorni invernali. "Quasi ogni volta che esco di casa, di mattina, una farfalla bianca - racconta - svolazza davanti a me e in un attimo sparisce". È una compagnia silenziosa che allevia la sua malinconia, pensando alla mamma. "Amo andare nei luoghi dove abitualmente andavamo in tre - aggiunge Sciortino - per percepire ancora quella sensazione di sentirsi in tre. La malinconia non mi toglie la voglia di combattere".
    I brani dell'album sono stati realizzati in una sala di incisione vicino Napoli. Ogni canzone racconta qualcosa di Gianluca. 'La nuova era', scritta qualche anno fa, si avvale della collaborazione di Tony Esposito, il maestro Mario Simeoli è intervenuto nel corso della lavorazione di altri brani. C'è anche una cover, 'La canzone dell'amore perduto', di Fabrizio De André. Sciortino è pronto a tornare sul palco. "Esibirsi davanti a tanti o a pochi non è importante, l'empatia - dice - per me è la stessa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

L'endorsement di Pier Paolo Piccioli a Sabato De Sarno, faccio il tifo per te

Nuovo stilista Gucci, grazie per avermi insegnato a essere libero

Lifestyle Moda
Chiudi Sabato De Sarno (ANSA) Sabato De Sarno

"Sono felice perché quello che lasci qui lo porterai con te, perché quello che è stato è sano ed integro, perché i tuoi colleghi qui fanno il tifo per te, tutti tra poco capiranno perché. In bocca al lupo amico. Sarò lì ad applaudirti, a sentirmi fiero e a dire 'io lo sapevo'": così Pier Paolo Piccioli, su Instagram, dedica un pensiero a Sabato De Sarno, nominato direttore creativo della maison Gucci dopo l'uscita di Alessandro Michele.



    Il post è accompagnato da una foto che ritrae insieme Piccioli e De Sarno, che prima di approdare in Gucci ha lavorato come Fashion Director Man & Women RTW in Valentino.
    "Io e Sabato. Same page. - scrive Piccioli - Significa essere dalla stessa parte, sentire le stesse cose senza sprecare parole e senza rimpianti. La nostalgia non ci appartiene. Non abbiamo mai celebrato il passato perché abbiamo sempre pensato che tutto quello di cui avevamo bisogno fosse qui ed ora. Sono felice e molto orgoglioso del traguardo che hai raggiunto, grazie al tuo impegno, al tuo talento e a quello che sei. Sono felice del tempo che abbiamo condiviso e di come lo abbiamo condiviso, perché mentre passavano gli anni, collezione dopo collezione io ho trovato un amico".
    "Grazie PP, come dire grazie - risponde De Sarno - dopo tutta questa strada? Condivisa una passione, trovata una guida, e riso e riso ancora. È difficile conciliare l'emozione per il viaggio con l'assenza dei luoghi che lasciamo. Ma in fondo siamo il risultato delle nostre esperienze e dei nostri sogni. Grazie per tutto ciò che abbiamo condiviso. Grazie per avermi insegnato a sognare. Ma soprattutto grazie per avermi insegnato ad essere libero. La mela non cade lontana dall'albero. A un amico vero".
   

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Pierpaolo Piccioli (@pppiccioli)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Scoperto un sosia della Terra a 31 anni luce, potrebbe essere abitabile

Mostra sempre la stessa faccia alla sua stella, come fa la Luna

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi Rappresentazione artistica di un esopianeta roccioso di massa terrestre come Wolf 1069 b, in orbita attorno a una stella nana rossa (fonte: NASA/Ames Research Center/Daniel Rutter) (ANSA) Rappresentazione artistica di un esopianeta roccioso di massa terrestre come Wolf 1069 b, in orbita attorno a una stella nana rossa (fonte: NASA/Ames Research Center/Daniel Rutter)

Un altro sosia della Terra, chiamato Wolf 1069 b, è stato scoperto a 31 anni luce di distanza da noi, in direzione della costellazione del Cigno: potrebbe essere abitabile, nonostante abbia una faccia perennemente illuminata ed una perennemente al buio, proprio come la Luna. Il nuovo pianeta si colloca così al sesto posto, per lontananza da noi, tra quelli di massa terrestre potenzialmente abitabili, ed è stato individuato grazie al progetto Carmenes, attivo dal 2016, che utilizza l'osservatorio Calar Alto in Spagna proprio alla ricerca di pianeti situati nelle zone abitabili delle loro stelle. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori guidati da Diana Kossakowski dell’Istituto tedesco Max Planck per l’astronomia (Mpia) di Heidelberg, che l’ha pubblicata sulla rivista Astronomy & Astrophysics.

 

Wolf 1069 b: il nuovo sosia del pianeta Terra

Wolf 1069 b ha una massa appena superiore a quella terrestre ed un’orbita che dura circa 15 giorni: si trova quindi molto vicino alla sua stella, la nana rossa Wolf 1069, ma nonostante questo riceve solo il 65% circa dell’energia che la Terra ottiene dal Sole. Questo perché la nana rossa è molto più debole e fredda del nostro Sole: la temperatura media calcolata per il pianeta, infatti, è di circa -23 gradi, cosa che suggerisce che si tratti di un corpo roccioso. Se avesse anche un’atmosfera, gli autori dello studio hanno stimato che la temperatura potrebbe salire fino a 13 gradi, permettendo l’esistenza di acqua liquida in un’ampia regione della parte rivolta verso la stella.

Un’altra caratteristica che gioca a favore dell’abitabilità di Wolf 1069 b è l’apparente tranquillità dell’astro attorno al quale orbita. Le nane rosse, di solito, sono note per essere molto attive e turbolente, provocando massicci venti stellari e intense radiazioni che rendono sterili i pianeti. Wolf 1069, invece, appare placida, anche se è probabilmente troppo presto per dirlo con certezza. Il nuovo sosia della Terra si avvia quindi a diventare un candidato promettente per ricerche più approfondite.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Smog: migliora l'aria, cessa l'allerta in Emilia-Romagna

Da domani sospese le misure emergenziali

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BOLOGNA, 03 FEB - Dopo le ultime proiezioni di Arpae relative al possibile sforamento dei valori limite giornalieri del PM10, c'è un miglioramento della qualità dell'aria in Emilia-Romagna. Pertanto, da domani, sabato 4 febbraio, non ci saranno più misure emergenziali per la qualità dell'aria nel province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Ferrara che erano state disposte dopo gli sforamenti del livello delle polveri sottili rilevato nei giorni scorsi. Il prossimo aggiornamento è previsto lunedì 6 febbraio (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Polizia Stradale, in Abruzzo e Molise,37.000 infrazioni nel 2022

Stabile il numero degli incidenti, 1046 contro 1033 del 2021

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Sono stati 1046 gli incidenti rilevati dalla Polizia Stradale in Abruzzo e Molise nel 2022, contro i 1033 dell'anno precedente, dato sostanzialmente stabile, incidenti che hanno fatto registrare 5 persone decedute e 163 ferite. Le pattuglie messe in campo dal Compartimento Polizia Stradale "Abruzzo e Molise" sono state 11.110 sulle autostrade A24 - A25 e A14 e 8.659 pattuglie sulla viabilità ordinaria. Anche per la viabilità ordinaria delle due regioni il trend dell'incidentalità rilevata dalla Polizia Stradale non si discosta da quello del 2021. Più di 37.000 sono le infrazioni al Codice della Strada accertate, di cui 4584 per mancato rispetto dei limiti di velocità o velocità pericolosa, 1870 per mancato uso delle cinture di sicurezza e 1130 per uso di smartphone o tablet. Sono stati circa 2.200 i controlli ai trasporti professionali. Icaro, Biciscuola, Chirone ed Ania Cares, Guida e Basta, Inverno in Sicurezza e Vacanze Sicure sono solo alcune delle tantissime campagne di educazione stradale attuate dalla Polizia Stradale nell'ambito della prevenzione. "Tutti gli utenti della strada, dal pedone al conducente di monopattino, fino all'autotrasportatore, devono essere consapevoli che solo con condotte corrette si può salvaguardare la vita propria e degli altri - evidenzia il Compartimento Polizia Stradale "Abruzzo e Molise" - Parola d'ordine deve essere 'prevenzione' che deve trovare sì applicazione nei vari settori come quello normativo o negli adeguamenti infrastrutturali, ma deve essere anche la spinta propulsiva per una vera e propria rivoluzione culturale che ponga l'individuo e la sua condotta al centro dell'attenzione e lo si consideri principale artefice del proprio destino". Riguarda all'attività di contrasto ai reati, 21 le persone arrestate in flagranza, 660 le denunciate, 112 delle quali per frodi assicurative, 45 per riciclaggio, 10 per furti in aree di servizio. 27 i veicoli sottoposti a sequestro penale e 21, provento di furto, sono stati ritrovati e restituiti. Sono state sottoposte a controlli amministrativi 157 attività tra le quali autofficine, autodemolitori, agenzie disbrigo pratiche, autoscuole, commercio elettronico di auto usate. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Foxconn: Jun Seki chief strategy officer veicoli elettrici

Manager di grande esperienza proviene dal Gruppo Nissan

Motori I protagonisti
Chiudi Foxconn: Jun Seki chief strategy officer veicoli elettrici (ANSA) Foxconn: Jun Seki chief strategy officer veicoli elettrici

Foxconn, il colosso taiwanese della produzione elettronica conto terzi che dopo il mega business degli iPhone si è avvicinato al mondo dell’auto, ha reclutato un top manager giapponese di lunga esperienza per guidare appunto come chief strategy officer il settore dei veicoli elettrici.

Ad entrare in Foxconn è Jun Seki che proviene dal Gruppo Nissan e che conosce bene il mercato e l’industria che gravitano attorno alla Cina per aver guidato tra il 2014 e il 2018 la Dongfeng Motor, joint venture di Nissan in quel Paese. Seki è stato Vice chief operating officer presso la Casa automobilistica giapponese Nissan ed è stato ceo del fornitore di componenti automobilistici e tecnologici Nidec fino alla scorsa estate.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Polio: Oms, rischio diffusione internazionale ancora alto

Preoccupa situazione in Africa e diffusione in Paesi ricchi

Salute & Benessere Medicina
Chiudi La polio non e' scomparsa, insidia anche i paesi ricchi (ANSA) La polio non e' scomparsa, insidia anche i paesi ricchi

Il rischio di diffusione internazionale del virus della poliomielite rimane un'emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale (PHEIC). Lo ha decretato ieri il Comitato deputato alle emergenze dell'Oms dopo avere analizzato l'andamento globale dell'infezione.
    Al momento, è in netto miglioramento la situazione per quel che riguarda il poliovirus selvaggio. I due unici Paesi in cui il virus è endemico sono Afghanistan e Pakistan, dove nello scorso anno sono stati registrati rispettivamente 22 e 20 infezioni. "La trasmissione nei due Paesi endemici è ora molto bassa e limitata geograficamente", scrive l'Oms. Il virus selvaggio nell'ultimo anno è stato rilevato anche in Mozambico (4 episodi); si trattava tuttavia di casi importati dal Pakistan. "I prossimi sei mesi saranno un'opportunità fondamentale per interrompere definitivamente la trasmissione endemica del poliovirus selvaggio di tipo 1".
    Resta più problematica la situazione per le forme di virus derivate da vaccino la cui diffusione è legata a basse coperture vaccinali. Vi sono prove di una elevata trasmissione in Africa, specie nella Repubblica Democratica del Congo, da cui il virus si diffonde nei Paesi circostanti. "Gran parte del rischio di epidemie di poliovirus derivato da vaccino può essere collegato a una combinazione di inaccessibilità, insicurezza, un'elevata concentrazione di bambini a dose zero e lo sfollamento della popolazione", spiega l'Oms.
    Inoltre, nell'ultimo anno è emerso un nuovo fenomeno: la capacità del virus di raggiungere Paesi ad altro reddito, dove può incontrare sacche suscettibili nella popolazione: questo fenomeno è stato osservato a Gerusalemme, Londra, New York, Montreal e "sottolinea l'importanza di una sorveglianza, anche di tipo ambientale, attenta della poliomielite", sottolinea l'Oms. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

A mosaico o autoamplificanti, nuove generazioni vaccini Covid

Allo studio quelli ampiamente protettivi. Sarà lotta per mercato

Salute & Benessere Medicina
Chiudi  (ANSA)

Gli aggiornamenti di vaccini anti Covid "saranno sempre uno o due passi indietro rispetto all'evoluzione del virus". Ma gli scienziati sono al lavoro per sviluppare tecnologie che li rendano "ampiamente protettivi", ovvero in grado di prendere di mira future varianti e coronavirus correlati. Ad anticipare la nuova generazione di vaccini, da quelli "a mosaico" a quelli "autoamplificanti", è un articolo pubblicato online su Nature.it.

I vaccini contro il Covid hanno salvato più di 20 milioni di vite. Più di 50 sono già stati approvati e ce ne sono centinaia in studi clinici in fase iniziale e avanzata, mentre altre centinaia sono stati abbandonati durante lo sviluppo. Poiché le varianti virali possono eludere parte dell'immunità fornita dai vaccini originali, gli scienziati sono a lavoro per vaccini di "nuova generazione": non solo quelli nasali e quelli bivalenti o aggiornati, ma anche altri basati su nuove tecnologie e piattaforme.

Obiettivo di alcuni di questi vaccini è generare una risposta immunitaria contro particolari regioni della proteina spike che sono conservate nelle varianti e una di queste regioni è il dominio legante il recettore (RBD). Almeno due team, all'Università di Washington a Seattle e al California Institute of Technology (Caltech) a Pasadena, stanno sviluppando vaccini "a mosaico", composti da una nanostruttura a cui sono attaccati frammenti di proteine spike provenienti da 8 diversi coronavirus, che potrebbe proteggere da una varietà di virus simili a Sars-Cov-2, comprese le varianti: in questo caso, quando una cellula B riconosce più di un RBD - attaccandosi a regioni conservate da più specie di virus - vi si lega fortemente, permettendo alla cellula B di produrre più anticorpi. Gli studi, per ora su animali, suggeriscono risultati positivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Benzina: Qe, prezzo medio self cala a 1,881 euro

Prezzo diesel giù a 1,916 euro

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 03 FEB - Lieve calo per i prezzi dei carburanti: il prezzo medio praticato della benzina in modalità self - secondo le elaborazioni di Quotidiano energia - è 1,881 euro al litro (1,882 il dato precedente), con i diversi marchi compresi tra 1,879 e 1,885 euro al litro (no logo 1,880). Il prezzo medio praticato del diesel self è 1,916 euro al litro (contro 1,920), con le compagnie tra 1,907 e 1,924 euro al litro (no logo 1,911).
    Sul servito per la benzina il prezzo medio praticato è 2,021 euro al litro (2,022 il dato precedente) con gli impianti colorati con prezzi tra 1,965 e 2,081 euro al litro (no logo 1,931). La media del diesel servito è 2,057 euro al litro (contro 2,060), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi compresi tra 1,991 e 2,120 euro al litro (no logo 1,961).
    I prezzi praticati del Gpl si posizionano tra 0,792 e 0,805 euro al litro (no logo 0,774). Infine, il prezzo medio del metano auto si colloca tra 1,962 e 2,232 euro al litro (no logo 2,084). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Da profilo genetico cure mirate e meno effetti collaterali

Lancet pubblica studio di 7 Paesi, 7mila pazienti. Ideato a Aviano

Salute & Benessere Medicina
Chiudi  (ANSA)

Garantire a ogni paziente il farmaco corretto in base a specifiche caratteristiche genetiche per evitare effetti collaterali. In altre parole grazie alle peculiarità genetiche di un paziente si può personalizzare una terapia accrescendone la validità clinica. E' una sfida del futuro, ma intanto questo principio è stato dimostrato da uno studio, pubblicato oggi sulla rivista scientifica The Lancet, al quale hanno partecipato circa 7000 pazienti nei contesti sanitari di sette Paesi dell'Unione europea. Tra questi, il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (Pordenone) che, con il supporto di Oncologia medica e Radioterapia oncologica, ha trattato 1.232 pazienti con la collaborazione degli Ospedali Ca' Foncello (Treviso) e S.Filippo Neri (Roma).

Mappato il DNA di ogni paziente, i ricercatori hanno esaminato 12 geni coinvolti nelle reazioni avverse ai farmaci, dimostrando che 50 tipi di varianti germinali (polimorfismi) influiscono sul funzionamento dei 39 farmaci selezionati. I risultati dello studio hanno rilevato che i pazienti a cui è stata prescritta una terapia basata sul profilo costitutivo di geni hanno manifestato una significativa riduzione di effetti collaterali gravi rispetto ai pazienti a cui era stata prescritta una dose farmaceutica standard. Lo studio è stato ideato proprio ad Aviano (Pordenone).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Alfa Romeo Tonale 48V Hybrid, vera esperienza elettrificata

Propulsore con unità 48 Volt permette numerose EV capabilities

Motori Sotto la Lente
Chiudi Alfa Romeo Tonale 48V Hybrid, vera esperienza elettrificata (ANSA) Alfa Romeo Tonale 48V Hybrid, vera esperienza elettrificata

Quello denominato Ti, come nell'iconica antenata Giulietta del 1957, è uno dei quattro allestimenti che Alfa Romeo ha scelto per la gamma del nuovo C-suv Tonale. Con Super, Sprint e Veloce la sigla Ti (in origine Turismo Internazionale) serve a caratterizzare una logica di offerta semplice e coerente con le esistenti Giulia e Stelvio.
    Ciascuna di queste varianti di Tonale soddisfa con una caratterizzazione ben definita e necessità dei clienti più esigenti. in particolare l'allestimento Ti, il più elegante e distintivo, costituisce la scelta più adatta per coloro che cercano in un modello moderno e funzionale come il nuovo C-suv Alfa Romeo anche un'auto di immagine e che si faccia ammirare sia in movimento che parcheggiata nei luoghi più belli del Paese. Il sistema ibrido 48V hybrid Vgt di Tonale - progettato per esaltare il Dna del marchio prestazioni ed efficienza ai massimi livelli - rappresenta lo stato dell'arte nella gamma dei propulsori del C-suv Alfa Romeo ed è perfettamente in sintonia con il progetto di reinventare la sportività nel ventunesimo secolo.
    Tonale Hybrid offre due livelli di potenza, 130 e 160 Cv, trazione anteriore e la nuova trasmissione automatica a doppia frizione a sette marce nella quale è integrato un motore elettrico P2 48V da 15 kW e un coppia di 55 Nm (135 Nm grazie al rapporto di trasmissione 2,5:1) che si aggiunge a quella erogata dal motore ICE.
    Grazie alle numerose EV capabilities Tonale è in grado di offrire un'autentica esperienza di guida elettrificata, come quella che è garantita dall'unità elettrica a 48 Volt che può fornire motricità alle ruote anche quando il propulsore ICE è spento.
    Una soluzione tecnica questa che premette di muoversi in modalità elettrica in tutte le situazioni (come nelle manovre di partenza o di parcheggio e in fase di veleggio) in cui bastano fino a 15 kW per procedere in modalità 100 elettrica.
 Per massimizzare le prestazioni e le efficienza di Tonale Hybrid, è stata scelta una batteria 48 Volt agli ioni di litio di seconda generazione che è molto performante. Grazie all'elevata potenza (fino a 22 kW) è possibile alimentare al meglio il motore elettrico di trazione, unendo a questa prerogativa i vantaggi di una capacità di 0,8 kWh che è più che doppia rispetto alle batterie comunemente impiegate nei sistemi ibridi BSG.
    Questa batteria ha un volume di circa 11 litri ed è quindi molto compatta. Inoltre non impatta sullo spazio utilizzabile del bagagliaio perché è installata sotto il tunnel centrale, tra i sedili anteriori. Unl sistema dual voltage con convertitore DC/DC da 48 a 12 Volt gestisce l'interfaccia con l'architettura elettrica del veicolo.
 Grazie a queste tecnologie Tonale 48 V Hybrid VGT offre performance tipiche di una sportiva a benzina, enfatizzate nella prontezza di risposta dall'immediatezza del motore elettrico, con vigorose accelerazioni caratterizzate dall'allungo corposo e costante fino al limitatore, mentre i consumi sono paragonabili a quelli di un diesel.
    Progettato per ottimizzare l'efficienza termodinamica e di conseguenza il consumo di carburante, il nuovo propulsore turbo a 4 cilindri è caratterizzato da un elevato rapporto di compressione (12,5:1) e da una nuova testata con camera di combustione compatta, doppio variatore di fase e condotti di aspirazione specifici ad alta turbolenza.
    Come avviene nei motori ibridi più efficienti, è stato scelto il funzionamento secondo il ciclo Miller a cui si aggiunge il sistema d'iniezione diretta ad alta pressione che tocca 350 bar.
 ll belt starter generator montato sul motore della Tonale 48 V Hybrid VGT assicura transizioni rapide e silenziose in fase di riaccensione. Infine, grazie all'Intelligent Brake System che ottimizza la funzionalità autorecharge potenzia la frenata rigenerativa mista massimizzando il recupero dell'energia cinetica in fase di decelerazione.
    Altre soluzioni tecniche esclusive offrono una vera esperienza di guida elettrificata. E' il cos del sistema Silent Start che permette di avviare il veicolo e ripartire silenziosamente, sfruttando la modalità EV e senza l'accensione del motore a benzina.
    Ma anche dell'Energy Recovery per ridurre lo spreco di energia in fase di decelerazione (e-Coasting) e di frenata (Regenerative Braking). Infine con il Boost & Load point shift (un vero e proprio e-Boosting) è possibile incrementare temporaneamente la coppia alle ruote con il motore elettrico che supporta il propulsore a benzina; inoltre calibrando la coppia (motrice o frenante) erogata dal motore elettrico, è possibile ottimizzare il punto di funzionamento del propulsore a benzina.
 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Fiat in testa a mercato elettriche in Italia

Nuova 500 la più venduta, Peugeot e-208 prima segmento B berlina

Motori Industria
Chiudi FIAT 500e 3+1 (ANSA) FIAT 500e 3+1

(ANSA) - TORINO, 03 FEB - Fiat, brand di Stellantis, inizia il 2023 in testa al mercato delle auto 100% elettriche con una quota di mercato del 16,6%, in crescita di 1,6 punti percentuali rispetto a gennaio 2022. Fiat Nuova 500 si conferma il modello 100% elettrico più venduto in Italia a gennaio, con una quota del 16,3%. Peugeot con la e-208, mantiene la leadership del segmento B berlina con oltre il 50% di quota e il Peugeot e-2008 è leader nel segmento suv compatti.
    Nel mercato dei veicoli a basse emissioni (100% elettrici e ibridi plug-in), Stellantis, con il 30% di quota, conferma la leadership anche in questo primo mese dell'anno. Il brand Jeep è leader nel comparto, con una quota del 13,9%. Jeep Compass 4xe è la vettura più venduta in assoluto nel mercato Lev, quello dei veicoli a basse emissioni con la spina e Jeep Renegade 4xe la più venduta nel segmento B-Suv Lev.
    La nuova DS4in poco più di un anno di vita è arrivata a occupare il secondo posto del podio tra le berline ibride "con la spina" del segmento C con una quota del 18%, ed è costante la crescita per Citroën con i modelli Plug in Hybrid, con C5 Aircross che raddoppia i propri volumi rispetto allo scorso anno e C5 X che si posiziona al secondo posto tra le berline del segmento D.
    Inoltre, Stellantis è il leader del mercato dei veicoli commerciali 100% elettrici con una quota del 44,7%, con il brand Fiat al primo posto e il brand Opel al terzo della classifica dei marchi di questa categoria a gennaio. Questi risultati - commenta Stellantis - rappresentano un ulteriore passo avanti nell'esecuzione del piano Dare Forward 2030 con l'obiettivo di diventare leader indiscusso nell'elettrificazione in Italia e nel mondo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Piano antibiotico resistenza,misure salute umana ed ambiente

Pubblicato il documento approvato in Conferenza Stato Regioni

Salute & Benessere Medicina
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 03 FEB - Lotta all'antibiotico resistenza attraverso alcuni pilastri di azione: formazione, informazione, comunicazione e trasparenza; la ricerca e innovazione, azioni di cooperazione nazionale ed internazionale piu' tre azioni verticali di prevenzione e controllo dell'antibiotico-resistenza nel settore umano, animale e ambientale. Previste azioni per il corretto uso e uno smaltimento adeguato. E' quanto prevede il piano nazionale approvato in Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 26 settembre 2022 in via informale e, formalmente, il 30 novembre 2022, pubblicato sul sito del Ministero della Salute. Il nuovo documento "Piano Nazionale di Contrasto all'Antibiotico-Resistenza (PNCAR) 2022-2025", nasce con l'obiettivo di fornire al Paese le linee strategiche e le indicazioni operative per affrontare l'emergenza nei prossimi anni, seguendo un approccio multidisciplinare e una visione One Health, promuovendo un costante confronto in ambito internazionale e facendo al contempo tesoro dei successi e delle criticità del precedente piano nazionale. "A causa dell'enorme pressione selettiva esercitata da un uso eccessivo e spesso improprio degli antibiotici in ambito umano, veterinario e zootecnico, nel tempo questo fenomeno ha assunto i caratteri di una delle principali emergenze sanitarie globali - si legge nel documento - Per mantenere l'efficacia degli antibiotici e tutelare quindi la salute delle persone, degli animali e dell'ambiente è necessario il coinvolgimento di tutti i diversi attori in tutti i settori: solo collaborando si può sperare di contrastare efficacemente lo sviluppo e la diffusione della resistenza agli antibiotici". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Covid: Iss, in discesa Rt, incidenza e ricoveri. Iss, continua moderata crescita casi per Kraken e Orthrus

Continua l'incremento moderato nella proporzione di sequenziamenti di contagi legati ai sotto-lignaggi CH.1.1 chiamato Cerberus e XBB.1.5 noto come Kraken. Omicron rappresenta la quasi totalità dei sequenziamenti

Salute & Benessere Medicina
Chiudi Covid: Iss, in discesa Rt, incidenza e ricoveri (ANSA) Covid: Iss, in discesa Rt, incidenza e ricoveri

Continuano a scendere secondo quanto rivela il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute, tutti gli indicatori della presenza del Covid in Italia. In calo l'incidenza settimanale a livello nazionale: 58 ogni 100.000 abitanti (27/01/2023 -02/02/2023) rispetto a 65 ogni 100.000 abitanti della scorsa settimana. Nel periodo 11 -24 gennaio 2023, l'Rt è stato pari a 0,68, in diminuzione rispetto alla settimana precedente (era 0,73) e sotto la soglia epidemica. L'occupazione in terapia intensiva è in calo al 1,8% (al 2 febbraio) rispetto al 2,1% del 26 gennaio) e le aree mediche scendono al 5,8% (al 02 febbraio) rispetto al 6,4%.

Solo la provincia autonoma di Bolzano è classificata a rischio alto ai sensi del DM del 30 aprile 2020, per "molteplici allerte di resilienza" secondo le tabelle che ANSA ha potuto visionare del monitoraggio settimana Iss-Ministero della Salute. Due sono invece le regioni a rischio moderato e sono la Puglia e la Toscana. Le altre diciotto sono classificate a rischio basso. Dieci Regioni/PPAA riportano almeno una allerta di resilienza. Sei Regioni/PPAA riportano molteplici allerte di resilienza.

Continua l'incremento, sebbene moderato, nella proporzione di sequenziamenti di contagi legati ai sotto-lignaggi CH.1.1 chiamato Orthrus  (2,2% rispetto al 0,6% del precedente bollettino) e XBB.1.5 noto come Kraken (1,1% rispetto allo 0,05%). Secondo l'ultimo bollettino varianti dell'Iss nelle ultime 6 settimane (19 dicembre 2022 - 29 gennaio 2023) Omicron rappresenta la quasi totalità (99,97%) dei sequenziamenti. Il restante 0,03% è da attribuire ad un ricombinante Delta/Omicron. BA.5 è predominante (87,0%), con 138 differenti sotto-lignaggi. Tra questi, BQ.1.1 ha raggiunto il 38,9% (era 30,8% del precedente rapporto).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Tumori: 32% decessi Ue associato a povertà e poca istruzione

Oncologi (Aiom), troppo tempo in burocrazia, serve personale

Salute & Benessere Sanità
Chiudi In arrivo nuove armi contro i tumori (fonte: Pixabay) (ANSA) In arrivo nuove armi contro i tumori (fonte: Pixabay)

In Europa il 32% dei decessi per tumore è associato a povertà e bassa istruzione. In Italia la situazione è migliore ma si impiega troppo tempo in burocrazia e serve personale per aiutare i medici. La richiesta viene dall'Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom) in occasione del convegno 'Close the Care Gap' al Senato, alla vigilia della Giornata Mondiale contro il Cancro che si celebra il 4 febbraio. L'obiettivo dell'evento, afferma l'Aiom, è sensibilizzare i cittadini sulle differenze nell'accesso alle cure.

In Europa, dunque, il 32% delle morti per cancro negli uomini e il 16% nelle donne sono associati alle disuguaglianze socioeconomiche. Le persone meno istruite e più povere, affermano gli oncologi, adottano stili di vita scorretti, eseguono con scarsa frequenza gli screening, non accedono ai sistemi sanitari e troppo spesso arrivano alla diagnosi di tumore in fase già avanzata. Queste disparità sono meno evidenti nei Paesi che presentano sistemi sanitari universalistici come il nostro, in grado di garantire le cure a tutti. L'Italia, però, avverte Aiom, deve colmare il divario nell'adesione ai programmi di screening che ancora permane fra Nord e Sud e serve un grande piano di sensibilizzazione per recuperare queste lacune. Inoltre, nel nostro Paese, più del 50% del tempo di ogni visita oncologica è assorbito da adempimenti burocratici. Per questo gli specialisti chiedono di assumere personale che possa occuparsi di questi aspetti.

"L'Italia sembra soffrire meno delle disuguaglianze sociali nei tumori - afferma il presidente Aiom, SaverioCinieri - ma vi sono aree su cui servono interventi urgenti, a partire dalla sensibilizzazione dei cittadini sui corretti stili di vita". Nel 2022, in Italia, sono state stimate 390.700 nuove diagnosi di cancro. Il 40% dei casi può essere evitato agendo su fattori di rischio modificabili. In particolare il fumo di tabacco è il principale fattore di rischio, associato all'insorgenza di circa un tumore su tre e a ben 17 tipi di neoplasia, oltre a quella del polmone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Morto Jean-Pierre Jabouille, portò la Renault alla prima vittoria in F1

Sette stagioni nel circus, nel 1981 disse basta dopo incidente

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

E' morto a 80 anni l'ex pilota francese Jean-Pierre Jabouille, artefice della prima vittoria della Renault in Formula 1 dove disputò 49 Gran Premi tra il 1975 e il 1981, vincendone due ma collezionando anche moltissimi ritiri. Nato a Parigi nel 1942 e laureato in ingegneria, Jabouille esordì nel circus nel 1975 con il team Williams, passando poi per la Surtees e la Tyrrel, ma poi divenne parte integrante del progetto portato avanti dalla Renault con una monoposto spinta da un motore turbo, assoluta novità per l'epoca. Era un propulsore complesso e molto delicato che si rompeva spesso in nuvolette di fumo bianco, che valsero alla sua monoposto il beffardo soprannome di 'teiera gialla'. A questi problemi sono legati i ben 37 ritiri che contraddistinsero la sua carriera, coronata comunque da sei pole position e tre podi, due dei quali lo videro sul gradino più alto. la prima, storica volta fu nel Gp di Francia 1979, a Digione. Una corsa che per la maggior parte degli appassionati è legata piuttosto all'acceso duello in pista tra la Ferrari di Gilles Villeneuve e la Renault di Renè Arnoux, col canadese che conquistò il secondo posto. Jabouille provò la stessa gioia un anno dopo in Austria, poco prima del Gp del Canada che mise in pratica fine alla sua carriera in Formula 1 a causa delle fratture alle gambe riportate in un incidente causato dalla rottura di una sospensione della Renault. Nel 1981 tornò alla Ligier ma senza fortuna, abbandonando dopo poche corse. Quattro volte terzo alla 24 Ore di Le Mans - l'ultima nel 1993 a 50 anni compiuti - Jabouille divenne poi dirigente alla Ligier e quindi alla Peugeot Sport prima di creare una sua scuderia attiva nel motorsport. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

In Gb Mustang Mach-E diventa carro funebre e limousine Etive

Li realizza Coleman Milne che già trasforma la Tesla Model S

Motori Attualità
Chiudi In Gb Mustang Mach-E diventa carro funebre e limousine Etive (ANSA) In Gb Mustang Mach-E diventa carro funebre e limousine Etive

Lo specialista britannico Coleman Milne, noto per avere in catalogo un carro funebre elettrico basto su piattaforma Tesla Model S, ha presentato un significativo allagamento della sua gamma di veicoli a batteria con il carro funebre e la limousine Etive entrambi realizzati partendo dalla Ford Mustang Mach-E.

La gamma premium Etive prende il nome da un fiume nelle Highlands scozzesi occidentali e combina la più recente tecnologia dei veicoli elettrici con i rinomati standard di qualità di Coleman Milne. Entrambi i veicoli sono offerti nel Regno Unito e negli altri mercati dell'Europa in configurazione con guida a sinistra e a destra e saranno disponibili per essere prenotati nella prima metà del 2023. L'omologazione per il modello dovrebbe essere raggiunta entro la fine del primo trimestre di questo anno.

Coleman Milne - si legge nella nota - effettuerà per gamma Etive test accelerati di durabilità strutturale a Millbrook nei prossimi mesi per convalidare la garanzia di 40.000 miglia di utilizzo stradale. Graham Clow, national sales director di Coleman Milne ha dichiarato che “l'eccellente rapporto di lunga data che abbiamo con Ford ci ha permesso di modellare la gamma sulla sua piattaforma Mach-E base perfetta per un carro funebre e una limousine comodi, silenziosi e rispettosi dell’ambiente”.

La limousine Etive a emissioni zero è stata costruita ponendo al centro il confort dei passeggeri, incorporando un'altezza complessiva del veicolo di 114 mm in più. Progettato per il trasporto di sette passeggeri oltre al conducente, il veicolo è lussuosamente arredato ed è disponibile con vetri completamente oscurati. Sia il carro funebre che la limousine utilizzano una batteria da 75 kWh, in grado di fornire un'autonomia stimata fino a 200 miglia con un tempo di ricarica del 10-80% di 38 minuti, sfruttando sistemi rapidi fino a 115 kW.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Jennifer Lopez vende villa a Los Angeles per 42,5 milioni

Residenza con 9 stanze e 14 bagni in distretto Bel Air

Lifestyle Lusso
Chiudi  (ANSA)

Jennifer Lopez mette in vendita la sua villa a Los Angeles, chiede 42,5 milioni. Lo scrive People. Si tratta di una proprietà nel distretto di Bel Air, dove vivono molte celebrità, che comprende una dimora da nove stanze da letto e dodici bagni.
    L'intera proprietà richiama una campagna francese e tra le amenità ci sono una infinity pool, una palestra, una spa, una sala cinematografia in grado di ospitare 30 persone, un anfiteatro esterno con una capienza di 100 persone. Inoltre è provvista di uno spazio parcheggio per trenta auto.
    JLo comprò la villa nel 2016 per 28 milioni di dollari. L'ha messa sul mercato sei mesi dopo il matrimonio con Ben Affleck, il quale a sua volta ha venduto la scorso estate la sua proprietà sempre a Los Angeles per 30 milioni di dollari.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Audi prepara per il 2024 supersportiva elettrica RS6 e-Tron

Basata su piattaforma PPE del Gruppo Vw avrà carreggiate larghe

Motori Prove e Novità
Chiudi Audi prepara per il 2024 supersportiva elettrica RS6 e-Tron (ANSA) Audi prepara per il 2024 supersportiva elettrica RS6 e-Tron

Audi starebbe lavorando a una versione completamente elettrica della sua sportiva RS6 che dovrebbe essere lanciata nel 2024. Come rivela il magazine britannico Top Gear non si tratterà pero di una variante a batteria del modello attuale ma derivato dall'imminente A6 e-Tron su piattaforma PPE del gruppo Volkswagen.
    Il responsabile del design di Audi Marc Lichte ha recentemente dichiarato proprio a Top Gear che questo nuovo modello ad alte prestazione offrirà la stessa spaziosità interna di cui l'attuale RS6 è diventata sinonimo. "Amo la RS6 perché posso metterci dentro bici, sci, tante cose - ha detto Lichte - Ecco perché lo adoro. È l'auto per me".
    Lichte ha svelato di aver presentato i progetti dei futuri modelli RS elettrici di Audi a "1.000 manager del nostro Gruppo a Berlino" e che questi "sono diventati pazzi". La futura RS6 e-Tron prende ispirazione dal concept A6 e-Tron che Audi ha mostrato all'inizio del 2021 ma Lichte ha detto questo concept era per il "corpo stretto" della A6, e non per le carreggiate larghe della RS6.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

E' tempo di Carnevale, le 8 feste più belle

Tradizioni, storie e sfilate di maschere in Italia e all'estero

ViaggiArt Evasioni
Chiudi  (ANSA)

VENEZIA - Dal 4 febbraio cominciano i festeggiamenti del Carnevale in tutto il mondo: tanti gli appuntamenti da non mancare tra cortei, spettacoli e sfilate per le strade delle città fino al 25 febbraio, e in alcuni casi fino al 5 marzo. Tra le feste più popolari quella di Venezia, che attira curiosi da tutto il mondo, e di Viareggio che quest'anno celebra i 150 anni con tante novità. Ma ci sono anche quelli stravaganti e colorati delle Canarie e della Repubblica Dominicana. Ecco un viaggio tra i Carnevali più affascinanti, da scoprire e da vivere in Italia e all'estero.
    Venezia. Elegante, sfarzoso e colto: il Carnevale della città lagunare si apre con la storica "Festa veneziana sull'acqua" con Rio di Cannoregio che ospita una sfilata in maschera a bordo delle gondole. Tra gli appuntamenti più attesi, la Festa delle Marie, l'elezione della maschera più bella e lo scenografico spettacolo sull'acqua all'Arsenale, oltre ai balli in maschera nei palazzi storici e alle sfilate tra ponti e calli. Sul palco di piazza san Marco si succedono spettacoli teatrali e concerti e il volo dell'Angelo. l'evento più atteso e scenografico. Il titolo dell'edizione di quest'anno è "Take your Time for the Original Signs", ispirato ai segni delle costellazioni e ai quattro simboli di terra, acqua, fuoco e aria. Info: carnevale.venezia.it Viareggio. Dal 4 al 25 febbraio la città toscana ospita le celebrazioni del 150esimo Carnevale. Nata da una sfilata di carrozze addobbate a festa nel 1873, la tradizione del Carnevale, irriverente, satirica e allegorica, è ancora viva nella creatività dei maestri della cartapesta. Nelle opere artistiche di quest'anno si concentrano i sogni e i desideri di un mondo migliore, senza guerra, crisi economiche e dove la pandemia è un lontano ricordo. Sui 9 carri allegorici di prima categoria e 4 di seconda dei 6 cortei mascherati, di cui 3 notturni, che partecipano al Carnevale, c'è solo la voglia di divertirsi e di scherzare. Meritano una visita le mostre legate alla festa. Info: viareggio.ilcarnevale.com Cento. Il Carnevale in provincia di Ferrara, l'unica festa al mondo gemellata con le celebrazioni di Rio de Janeiro, è coloratissima e piena di spettacoli in maschera, concerti, fuochi d'artificio e giochi. Nella suggestiva piazza Guercino sfilano fino al 5 marzo giganti creature di cartapesta, maschere e gruppi in costume, ballerine e percussionisti. Le associazioni carnevalesche in gara sono cinque: i Toponi, campioni in carica; i Ragazzi del Guercino, i Fantasti100, i Mazalora e il Risveglio. Quest'anno la festa è dedicata alle arti, ai mestieri e alle tradizioni di Cento. Al termine della festa si proclama il carro vincitore e si dà fuoco a Tasi, che simboleggia la morte del carnevale. Info: carnevalecento.com Ivrea. Dopo tre anni di assenza torna lo storico Carnevale di Ivrea, riconosciuto come "manifestazione italiana di rilevanza internazionale". Qui le arance succose prendono il posto dei coriandoli nella celebre "Battaglia delle Arance", che rievoca allegoricamente la rivolta medievale del popolo contro il potere del tiranno, combattuta a colpi di frutta tra gli aranceri a terra e le armate del nobile sui carri. E' un cerimoniale lungo e complesso, al quale si affiancano tantissimi eventi collaterali e che si conclude il mercoledì delle Ceneri, 22 febbraio, con la distribuzione di polenta e merluzzo in piazza Lamarmora. Info: storicocarnevaleivrea.it Tenerife. Il Carnevale sull'isola più grande dell'arcipelago delle Canarie è la più esagerata, colorata, irriverente e spettacolare d'Europa: fino al 26 febbraio si festeggia con cavalcate e parate, musica dai ritmi latinoamericani, fuochi d'artificio e balli. Una parata con migliaia di persone in costumi ricchi e sfarzosi, che ballano per tutta la notte, dà l'avvio ai festeggiamenti, che terminano con un gigantesco falò.
    Tra gli eventi più attesi, il galà per l'elezione della regina, quella con il vestito più bello e fantasioso; la "cavalcata" che annuncia l'inizio del Carnevale e la "sfilata del Coso", grande parata di carri del martedì grasso che termina con la tradizionale "sepoltura della sardina". Info: carnavaldetenerife.com Alabama. E' qui, nella città di Mobile, che nel 1703 si è celebrato per la prima volta il Carnevale negli Stati Uniti: nella città portuale si svolgono più di 40 sfilate nelle settimane che precedono il Mardi Gras, che cade il 21 febbraio.
    Durante il carnevale si ammirano i carri a tema, presidiati dai membri delle società storiche, da dove vengono lanciati regali e dolciumi verso gli spettatori. Durante le sfilate suona la Excelsior Band, la più antica marching jazz band degli Stati Uniti, che nel 2023 compie 140 anni. La sera, i locali offrono eventi alternativi ai tradizionali balli in maschera. Da visitare anche il museo del Carnevale per ammirare la collezione di carri allegorici e abiti sontuosi. Info: mobile.org Repubblica Dominicana. È il carnevale più antico del continente americano: la prima celebrazione avvenne nel 1520, poco dopo la scoperta delle Americhe, ma nel Paese questa allegra festa celebra anche l'indipendenza del 27 febbraio. Fino al 5 marzo maschere e costumi sfilano ogni domenica nelle diverse città con i cortei capitanati dal personaggio più famoso, il Diablo Cojuelo (il diavolo zoppo), tipico di Santiago e di La Vega. Tra gli altri personaggi ci sono i Taimáscaros di Puerto Plata, i Guloyas di San Pedro de Marcorís e Los Pintao di Barahona; tutti insieme sfilano sul Malecón di Santo Domingo con carri allegorici. Quest'anno è Punta Cana ad aprire le sfilate con 1.500 personaggi in costume, tra cui le "Musas de Punta Cana", un gruppo di donne di ogni età. Info: godominicanrepublic.com Colonia. Il Carnevale della città affacciata sul Reno compie 200 anni e invita a scoprire la divertente festa con le sue sfilate e i suoi balli goliardici. Durante le feste di Carnevale è tassativo per tutti mascherarsi e addirittura parlare una lingua speciale, Kölle Alaaf. Il giovedì grasso, il 16 febbraio, si celebra "il carnevale delle donne" ma il momento più spettacolare è il "Lunedì delle Rose", il 20 febbraio, con cortei, bande musicali e una sfilata di carri allegorici stravaganti che percorrono otto chilometri mentre distribuiscono caramelle e cioccolatini. In città merita una visita il Museo del Carnevale, il più grande e moderno del suo genere nel mondo.
    Info: cologne-tourism.com (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Nuova tendenza matrimoni, prima si va dal chirurgo estetico

Progetto 'Wedding Surgery', regole e attenzione a fake news

Salute & Benessere Medicina
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 02 FEB - "Un numero altissimo di donne si rivolge al chirurgo estetico nell'anno prima del matrimonio. Il 20% resta insoddisfatta dell'intervento e torna dal chirurgo (un altro, magari) a ridosso del wedding day. L'80% di giovani donne sovrappeso va dal nutrizionista e dal personal trainer nei 6/8 mesi precedenti il matrimonio". A descrivere come si è trasformata la preparazione ad un evento chiave dell'esistenza è Maria Rosaria Boccia, presidente di Fashion Week Milano Moda nel corso della presentazione del progetto "Wedding Surgery", da lei curato assieme a Emanuela Di Napoli Pignatelli, di EP Congressi.
    "Anche molti parenti delle spose e futuri mariti - spiega Boccia - utilizzano per l'occasione il Prp, plasma ricco di piastrine, per migliorare l'incarnato del volto. Oggi c'è grande concentrazione sulla giornata del matrimonio, molta di meno sulla costruzione di una coppia solida". Si celebrano circa 180mila matrimoni l'anno in Italia, con una spesa media che supera ormai 20mila euro per ciascun evento, e il giro d'affari dei matrimoni arriva ad alcuni miliardi di euro l'anno.
    L'organizzazione comprende titolari di location, catering, esperti di moda, fiorai, arredatori, fotografi, videomakers. E nutrizionisti, dietologi, personal trainer. E chirurghi estetici. Sotto il coordinamento generale dei wedding planners, pianificatori di matrimoni", che oggi hanno chiesto l'istituzione di un percorso universitario dedicato.
    Tutte queste figure, sottolinea Boccia, vengono scelte "spesso navigando nei social network, dove poche sono le garanzie di affidabilità. Per questo - continua - abbiamo chiesto al Parlamento di regolamentare le professioni nel campo della medicina estetica e di monitorare con attenzione i social ed i siti che si occupano di chirurgia e medicina estetica, troppo spesso diffusori di fake". Medici e chirurghi estetici, nel corso dell'incontro, hanno spiegato l'esigenza di una specializzazione che oggi non esiste, e consigliano di "non puntare a modelli irraggiungibili: non farsi ingannare da immagini false e costruite, molto spesso presenti sui social.
    Influencer e modelle non sono reali e i trucchi della televisione sono magici come i filtri alle fotografie". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ferrari brevetta la cabriolet trasformabile da 4 a 2 posti

Sedili dietro si abbassano e diventano elemento aerodinamico

Motori Componenti & Tech
Chiudi Ferrari brevetta la cabriolet trasformabile da 4 a 2 posti (ANSA) Ferrari brevetta la cabriolet trasformabile da 4 a 2 posti

Due brevetti che Ferrari ha appena depositato presso l' United States Patent and Trademark Office (Uspto) svelano che la Casa di Maranello sta lavorando sul futuro dei suoi modelli scoperti, e in particolare delle cabriolet.
    Lo scorso 19 gennaio Ferrari ha registrato la pratica US 2023/0012605 A1 che descrive una soluzione che permette di trasformare rapidamente una cabriolet quattro posti in una biposto, o viceversa.
    Secondo quanto sostiene un articolo di CarBuzz, questo sistema - basatosi su un sistema che modifica senza interventi manuali l'assetto dei sedili posteriori e del pannello tra abitacolo e bagagliaio permette, agendo su un pulsante, di cambiare il look della vettura e soprattutto di variarne l'aerodinamica.
    In pratica è possibile abbandonare la classica rete frangivento da cabriolet (spesso ingombrante e poco pratica da installare) e utilizzare gli stessi sedili posteriori come componente che influisce sui flussi aerodinamici in abitacolo. Quando sono abbattuti gli schienali appoggiano sui cuscini e creano una superficie quasi piana che riduce al minimo la resistenza aerodinamica, conferendo alla vettura un aspetto più ordinato ed elegante, Se a bordo della cabriolet Ferrari devono viaggiare due passeggeri in più, il meccanismo riposiziona gli schienali e crea nuovamente la seconda fila di sedili. Questa particolare configurazione offre molteplici vantaggi Innanzitutto in termini di peso. Inoltre, l'idea dell'abitacolo trasformabile migliora l'efficienza aerodinamica e il confort, e può incrementare l'autonomia dei modelli elettrici.
    Un secondo brevetto è relativo ad un meccanismo che consente di caricare oggetti di grandi dimensioni a bordo di un'auto scoperta quando si viaggia con il tetto abbassato e lo spoiler in posizione, un modo dunque per migliorare potenzialmente la funzionalità nei modelli che seguiranno la Portofino. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Sae o autonoma sistemazione, c'è chi non chiede la ricostruzione

Commissario, necessario capire cosa c'è dietro questa condizione

Umbria
Chiudi  (ANSA)
(ANSA) - PERUGIA, 02 FEB - "Abbiamo circa 1.300 titolari di Contributo di autonoma sistemazione o fruitori di Sae (Soluzioni abitative in emergenza, ndr) che non hanno ancora presentato la domanda di ricostruzione": a dirlo è il nuovo commissario straordinario alla ricostruzione post sisma 2016, Guido Castelli, a margine della riunione operativa che si è svolta al Centro funzionale della Protezione civile di Foligno con la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, l'Usr e i sindaci dei comuni umbri terremotati. Nello spiegare il fenomeno che si sta verificando da più parti del cratere sismico, con famiglie che sembrerebbero prediligere la casetta Sae a un eventuale ritorno tra quattro mura, Castelli ha sottolineato come sia "necessario capire esattamente cosa c'è dietro questo tipo di condizione e dobbiamo capire se dopo tanti anni dobbiamo programmare una serie di scadenze oltre le quali si deve anche ritenere che qualcuno non ha l'interesse a ricostruire". "Sono passaggi delicati ma che dovremo fare perché come è noto il sistema pubblico mette in campo risorse che assorbono una certa forza economica che potrebbe, invece, refluire verso il cratere", ha aggiunto ancora il commissario. "Entro metà febbraio - ha fatto sapere - ci sarà una ulteriore Cabina di coordinamento per affrontare di nuovo questo problema che già era stato discusso dal mio predecessore Giovanni Legnini". "Siamo nel campo della fragilità, nel campo di coloro i quali hanno maturato diritti che sono da ricondurre anche alla decisione di presentare il progetto", ha specificato Castelli. Che, però, non ha dimenticato di evidenziare come quelli trascorsi siano stati "mesi difficili, in cui i progetti non venivano presentati per tanti motivi, a cominciare dal rincaro dei prezzi e quindi si necessita di una riflessione supplementare, ma la questione la dovremo affrontare entro il 2023", ha concluso. (ANSA). RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Apolidi con auto senza targa non pagano parking, caso Alto Adige

A San Paolo braccio di ferro, si oppongono a rimozione veicoli

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

 A San Paolo, un piccolo borgo nel comune di Appiano sulla strada del vino, in Alto Adige, la questione degli apolidi sta assumendo proporzioni sempre più vaste. Sta infatti crescendo il gruppetto che rifiuta di lasciare i parcheggi pubblici che stanno occupando con le loro macchine senza targa oppure con targhe autoprodotte.
    In sostanza da qualche giorno alcune persone stazionano davanti alle loro macchine parcheggiate per evitarne la loro rimozione. Le persone rifiutano le leggi dello Stato e non si sentono cittadini italiani. Pertanto non pagano le multe, l'assicurazione e non si fanno mandare via dai vigili urbani.
    Dapprima le macchine posteggiate senza targa e senza assicurazione erano poche, ora sono diverse e hanno le ganasce alle ruote e diverse multe sul parabrezza. I loro proprietari sostano nelle macchine - anche di notte - per evitare che il carroattrezzi le possa portare via. Il sindaco Wilfried Trettl ha ora informato il Commissariato di governo di Bolzano della vicenda.
    Valentina Fusco la leader del piccolo gruppo su You tube racconta la sua vicenda, ribadisce che "la notte è andata benissimo" ed esprime la sua soddisfazione per il fatto che sempre più persone sostengono la sua protesta. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo


Modifica consenso Cookie