14:53

I D'Innocenzo, abbiamo inseguito con tenacia la Mostra

Con terzo film in gara al festival, Elio Germano protagonista

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Al terzo film, dopo La terra dell'abbastanza e Favolacce, i gemelli D'Innocenzo conquistano la selezione della Mostra del cinema di Venezia con America Latina, tra i 5 italiani in concorso. "Siamo estremamente grati ad Alberto Barbera e a tutta la sua squadra per aver accolto il nostro terzo film 'America Latina' in concorso alla 78. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Abbiamo inseguito con tenacia questo palcoscenico e ora, con responsabilità e umiltà, ci rimettiamo allo sguardo degli spettatori" hanno dichiarato Damiano e Fabio D'Innocenzo che per il nuovo film, un thriller, hanno di nuovo scelto come protagonista Elio Germano.
    Prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, il film è distribuito in Italia e nel mondo da Vision Distribution.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

14:49

Da Andò a Di Costanzo, tanta altra Italia a Venezia

19 titoli tra cui Mordini sul Circeo e docu su De André e Bosso

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Il bambino nascosto di Roberto Andò con Silvio Orlando maestro di musica in un vecchio palazzo napoletano fatiscente è il film di chiusura, presentato Fuori Concorso, di Venezia 78 (1-11 settembre). Oltre ai 5 titoli italiani in gara per il Leone d'oro a firma di Sorrentino, Martone, D'Innocenzo, Frammartino, Mainetti, sono molte altre le opere italiane selezionate e annunciate oggi dal direttore Alberto Barbera. Sempre nel Fuori Concorso ci sono anche Ariaferma di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo capo delle guardie carcerarie di un penitenziario in via di dismissione e Silvio Orlando detenuto e La scuola cattolica di Stefano Mordini con, tra gli altri, Benedetta Porcaroli, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, ad evocare uno dei casi efferati dell'Italia negli anni '70, il delitto del Circeo.
    Nel Fuori Concorso non fiction, ossia tra i documentari, tanta musica: DeAndrè#DeAndrè. Storia di un impiegato di Roberto Lena, Ezio Bosso Le cose restano di Giorgio Verdelli e poi ancora Django&Django di Luca Rea in cui Quentin Tarantino racconta la sua passione per Sergio Corbucci e il western spaghetti, mentre Viaggio nel crepuscolo è un documentario di Augusto Contento che parte dai film di Bellocchio per raccontare il declino italiano: della famiglia, della società patriarcale, delle istituzioni scolastiche, della religione.
    In concorso a Orizzonti c'è Laura Bispuri con Il Paradiso del Pavone, mentre nella nuova sezione definita Orizzonti Extra ci sono altri due film italiani: La ragazza ha volato di Wilma Labate e La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko con Pietro De Silva. Due italiani anche nel concorso dei corti: Il Turno di Chiara Marotta e Loris Giuseppe Nese e Preghiera della Sera di Giuseppe Piccioni.
    Due le proiezioni speciali: l'opera di Andrea Segre sulla Biennale di Venezia al tempo del Covid con il racconto di Venezia 2020 e Le 7 giornate di Bergamo di Simona Ventura.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

14:46

Green pass: Renzi, Salvini e Meloni sbagliano, sì per aprire

'Il green pass è cosa buona e giusta'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BARI, 26 LUG - "Sono diametralmente all'opposto delle parole di Matteo Salvini e Giorgia Meloni sul green pass.
    Chi non vuole richiudere ha bisogno del green pass". Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, alla Feltrinelli di Bari per presentare il suo libro "Controcorrente".
    "Il green pass è cosa buona e giusta - ha aggiunto -, poi naturalmente si può discutere, perché se gli esercenti devono controllare, è un problema. Bisogna andare con controlli a campione dalle forze dell'ordine. Queste sono tecnicalità del controllo, ma la mia linea è: green pass sì, vaccini sì".
    "Noi - ha detto ancora - siamo contro i no-vax e diciamo a Salvini e Meloni che sbagliano a non valorizzare il green pass e penso che nelle piazze vi sia una manifestazione che va ovviamente garantita, per il diritto al dissenso di tutti, ma sono argomentazioni anti-scientifiche che respingo in toto".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

14:46

Elezioni: Renzi, accordo su Siena sarebbe meglio per tutti

"Noi non facciamo ripicchine"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BARI, 26 LUG - "Il centrosinistra in alcuni casi ci ha coinvolti, in altri no. Ma non facciamo 'ripicchine'. In alcuni casi, come in Puglia, è andato molto male il passaggio delle regionali del 2020, in altre molto bene. C'è un quadro diversificato nelle singole regioni. Se si potesse trovare un accordo su Siena sarebbe meglio per tutti". Lo ha detto il leader di IV, Matteo Renzi, a Bari. "A Napoli non ci hanno nemmeno chiamato, ma siccome Manfredi è bravo, noi stiamo con Manfredi, senza 'ripicchine' e dispettucci. Dove il candidato ci convince ci stiamo. A Roma con Calenda e non con Gualtieri, perché tra Gualtieri e Raggi il migliore è Calenda". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

14:45

Giustizia: nuovo ricorso c.destra a Fico, commissione ferma

Oggi avrebbe dovuto cominciare esame gli emendamenti riforma

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Rimangono bloccati i lavori della commissione Giustizia della Camera che oggi pomeriggio avrebbe dovuto cominciare ad esaminare gli emendamenti alla riforma del processo penale. Il centrodestra ha presentato un ricorso al presidente della Camera Fico sui propri sub emendamenti dichiarati inammissibili, cosa che fa slittare a domattina l'ufficio di presidenza che deve definire il calendario delle sedute. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

14:41

Covid: Meloni s'è vaccinata stamattina

A giugno aveva rimandato somministrazione per impegni

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Giorgia Meloni si è sottoposta questa mattina alla prima dose del vaccino anti-covid, presso l'INMI 'Lazzaro Spallanzani' di Roma. Lo rende noto il suo staff. Il presidente di Fratelli d'Italia - riferisce la stessa fonte - aveva già prenotato nel mese di giugno ma a causa di impegni, legati al ruolo di presidente dei Conservatori e riformisti europei, aveva dovuto rimandare l'appuntamento per la somministrazione del vaccino. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

14:32

Fisco: stop cartelle ad agosto, rottamazione riparte a rate

Agenzia Riscossione diffonde faq su decreto Sostegni bis

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Stop delle cartelle ad agosto mentre le rate della rottamazione e del saldo e stralcio non pagate nel 2020 ripartiranno in agosto ma a rate: cioè si paghera' entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio).
    Trattandosi di un sabato, la scadenza slitta al 2 agosto 2021 e cosi' via. Lo comunica l'Agenzia delle Entrate-Riscossione che ha diffuso le Faq sulle novità fiscali previste dal decreto Sostegni-bis. Per l e rate scadute nel 2021resta confermata la scadenza del 30 novembre. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


14:30

Venezia: madri coraggio e tanta politica al festival

Selezione monstre e ansia Covid, 5 italiani, anche Sorrentino

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Le madri coraggio, il cinema politico con storie di vecchi e nuovi regimi, la violenza di genere, la musica fuori concorso e naturalmente molto altro nel cartellone di Venezia 78 presentato oggi dal direttore Alberto Barbera e dal presidente della Biennale Roberto Cicutto. Cinque gli italiani in concorso tutti titoli attesissimi e prestigiosi : E' stata la mano di Dio, del premio Oscar Paolo Sorrentino, Qui rido io di Mario Martone sul grande Eduardo Scarpetta interpretato da Toni Servillo, Freaks Out di Gabriele Mainetti con Claudio Santamaria e Pietro Castellitto, Il buco di Michelangelo Frammartino da una straordinaria impresa italiana di speleologia e America Latina, un thriller dei fratelli D'Innocenzo con Elio Germano.
    La Mostra del Cinema di Venezia, 1-11 settembre, avrà in anteprima mondiale tra gli altri Spencer di Pablo Larraine, Dune di Denis Villenueve, The power of dog di Jane Campion, Competencia oficial con Penelope Cruz e Antonio Banderas, l'annunciata apertura con Pedro Almodovar e il suo Madre Paralelas, l'esordio di Maggie Gyllenhaal alla regia con The Lost Daughter da Elena Ferrante con Olivia Colman, il nuovo film di Ridley Scott (non House of Gucci che non è pronto) questo per citare solo alcuni dei titoli. Nel fuori concorso tanta musica: film su Leonard Cohen e la sua canzone mito Halleluja, su Ezio Bosso, su Fabrizio De André.
    Un'edizione che aspira alla certificazione no carbon, virando nettamente sul green, per diventare il primo festival ad ottenerla. Su tutto e tutti l'ansia Covid che il presidente Cicutto non ha negato affatto, "seguiremo tutte le indicazioni, dopo l'edizione eccezionale dello scorso anno pensavamo in qualcosa di più rilassato ma non è così, pensavamo il green pass ci tranquillizzasse ma non è così". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA








Modifica consenso Cookie